Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Al processo si difendono: "Siamo senza lavoro, neanche la chiesa ci aiuta"

RUBANO OFFERTE ALLE CENDROLE: "SONO PER I POVERI, NOI LO SIAMO"

Vicentini asportano 20 euro dalla cassetta dell'elemosina del santuario


RIESE PIO X - Hanno tentato di rubare le offerte dalla chiesa della Beata Vergine delle Cendrole, nei pressi di Riese Pio X, uno dei santuari mariani più antichi e frequentati della Marca. Davanti al giudice si sono giustificati sostenendo: “Quei soldi sono per i poveri e noi lo siamo”. Roberto Gasparro, 50enne milanese di origine, ufficialmente residente a Cassola, nel Vicentino, ma di fatto senza fissa dimora, e Katia Parise, 32 anni, di Bassano del Grappa, entrambi nullafacenti e con precedenti, sono stati arrestati in flagrante, ieri pomeriggio, dai Carabinieri di Riese. I militari dell'Arma li hanno sorpresi mentre stavano asportando venti euro dalla cassetta dell'elemosina della chiesa. Processati per direttissima, hanno confessato il furto, ribadendo, però, di essere in gravi difficoltà economiche, di non riuscire a trovare lavoro e di aver chiesto inutilmente aiuto a vari enti ed istituzioni, chiesa compresa. L'arresto è stato convalidato e l'udienza rinviata al prossimo 4 dicembre.