Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I consigli del capitano Gibilisco: "Non fermatevi con sconosciuti"

GLI REGALANO COLLANA D'ORO FINTO E GLI SFILANO DAL COLLO QUELLA VERA

Anziano 76enne di Fonte aveva dato indicazioni a tre automobilisti


FONTE - Parevano tre gentili forestieri, un uomo e due donne, a bordo di un'auto, in difficoltà con la strada da seguire. Tanto gentili da regalare una collana d'oro a quell'anziano, avvicinato davanti a casa sua, per ringraziarlo di aver fornito loro alcune informazioni. Solo più tardi, quando il terzetto era ormai lontano, il 76enne di Fonte si è reso conto che il monile datogli in omaggio era una patacca. A differenza della collana, da circa duemila euro di valore, che lui portava al collo e che gli sconosciuti gli hanno sfilato negli abbracci di ringraziamento. All'anziano non è restato altro che denunciare il fatto ai Carabinieri di Onè. A questo proposito, il comandante della Compagnia di Castelfranco rinnova alcuni consigli anti-truffa: non fermarsi a parlare a chi dice di conoscervi: spesso i truffatori cercano di attirare l’attenzione delle vittime parlando di episodi di vita o di parenti. Meglio non rispondere e allontanarsi. Attenzione a chi vi urta o si avvicina troppo. evitare di farsi toccare o urtare da sconosciuti o da persone che vogliono aiutare le vittime con insistenza quando non è espressamente richiesto. Di norma i truffatori agiscono in coppia, usano dei modi e toni gentili e affabili, ma decisi. spesso il truffatore è una persona distinta, elegante e particolarmente gentile, ma non sempre l’abito non fa il monaco. “La prevenzione, ribadisce l'ufficiale dell'Arma, è la migliore difesa”.