Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/216: LA CINA ╚ VICINA ANCHE SUL GREEN

A Pechino, lo svedese Bjork supera Otaegui


TREVISO - Ed ecco l’Open di questo Paese fino a ieri tanto lontano da noi, e che oggi, in quanto a Golf e non solo, si sta portando in pole position nel mondo.Il Volvo China Open, torneo dell’European Tour che si avvale dell’organizzazione dell’Asian Tour, si gioca al Topwin...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/215: ALLA MONTECCHIA VA IN SCENA IL BANCA GENERALI INVITATIONAL

Quarta tappa del circuito sponsorizzato dal gruppo bancario


SELVAZZANO DENTRO (PD) - In un ambiente speciale, la gara di golf 18 buche stableford, contrassegnata dall’esclusività e dal prestigio di “Banca Generali Private”. Era la quarta delle sette tappe del “Trofeo di golf area nord est” sponsorizzato da Banca...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/214: IL CHALLENGE AIGG RITORNA IN VENETO

Giornalisti golfisti impegnati a Frassanelle e al Colli Berici


PADOVA/VICENZA - Il Challenge dei Giornalisti Golfisti d’Italia 2018, dopo le giornate romane è arrivato in Veneto, nel padovano e nel vicentino. Abbiamo giocato in due particolarissimi Campi, ambientati in luoghi molto interessanti. Nella prima giornata abbiamo goduto della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'uomo, di San Pietro di Feletto, soccorso lungo il sentiero 20 di Forcella Laganzuoi

COLPITO DA MALORE IN MONTAGNA: PAURA PER UN 42ENNE TREVIGIANO

Scongiurato il pericolo di vita: provvidenziali le cure di amici e sanitari


SAN PIETRO DI FELETTO – (gp) Colpito da malore nel bel mezzo di un'escursione in montagna con gli amici. Attimi di paura per un 42enne di San Pietro di Feletto che all'improvviso si è accasciato nel corso di una gita. L'uomo si trovava lungo il sentiero 20 di Forcella Laganzuoi, a qualche centinaio di metri dal rifugio. A lanciare l'allarme sono stati i compagni di escursione che oltre alle prime cure hanno chiesto il rapido intervento dell'elisoccorso dell'Aiut Alpin Dolomites, arrivato sul posto nel giro di qualche minuto. Recuperato il trevigiano con un verricello, i medici lo hanno trasportato d'urgenza all'ospedale di Pieve di Cadore dov'è stato sottoposto a una serie di accertamenti. Il pronto intervento sia degli amici che dei sanitari ha scongiurato il peggio: l'uomo infatti non sarebbe fortunatamente in pericolo di vita.