Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I familiari di Patrizio Benetti di Postioma di Paese chiedono che sia fatta chiarezza

MORTO DOPO UN'OPERAZIONE A 25 ANNI: DENUNCIATA L'ULSS 8

Il decesso avvenne il 27 maggio all'ospedale di Montebelluna


PAESE - (gp) L'Ulss 8 di Asolo e Montebelluna sotto inchiesta per omicidio colposo per la morte di Patrizio Benetti. A depositare la denuncia-querela in Procura a Treviso è stato l'avvocato Ilaria Pempinella, che assiste i familiari del 25enne di Postioma di Paese morto il 27 maggio scorso dopo un intervento chirurgico all'ospedale San Valentino di Montebelluna. I genitori del giovane, a tre mesi dal decesso del loro unico figlio, pretendono di sapere perchè Patrizio non c'è più. “Si tratta di un atto dovuto – afferma l'avvocato Pempinella – perchè sappiamo che il cuore di Patrizio si è fermato ma vogliamo capirne il motivo”. L'obiettivo dei familiari di Patrizio Benetti non è quello di cercare un colpevole per forza, ma far luce sull'intervento chirurgico a cui è stato sottoposto loro figlio per una fistola persistente e un ascesso peritoneale. Nel 2012, in due occasioni, era stato ricoverato al San Valentino per dei forti dolori all'addome. Gli esami specialistici avevano rivelato la presenza delle fistole ma i medici, stando a quanto sostiene la famiglia, avevano deciso di non intervenire. Nel periodo immediatamente successivo, fino al 2013, Patrizio aveva iniziato a perdere peso e a sentirsi più debole. Ad aprile una nuova colonscopia aveva rievidenziato la presenza delle fistole, e i medici avevano deciso di intervenire chirurgicamente a maggio. Operazione che i familiari si chiedono se potesse essere fatta prima, quando le condizioni di salute di Patrizio erano migliori. Nel frattempo l'avvocato Pempinella ha nominato come consulente di parte il medico legale di Portogruaro Antonello Cirnielli, che avrà il compito di dare la propria opinione scientifica su quanto accaduto al 25enne.