Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 È DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Colpa dei freni surriscaldati dopo la lunga discesa da Belluno

FIAMME DALLE RUOTE DEL TIR, RISCHIA DI INCENDIARSI IL CARICO DI LEGNO

Camion bloccato sull'A27 all'altezza di Spresiano


SPRESIANO - Fiamme e fumo si sprigionavano dalle ruote posteriori, rischiando di intaccare anche il carico di venti tonnellate di pannelli di legno. Un principio d'incendio si è sviluppato ieri, in un camion che percorreva l'autostrada A27 in direzione. L'allarme è stato lanciato da alcune vetture che seguivano il tir, poi anche l'autista si è accorto di quanto stava succedendo ed ha accostato, poco dopo il ponte sul Piave, in comune di Spresiano. Sul posto sono intervenute due squadre dei Vigili del fuoco di Treviso che hanno inondato di acqua la parte posteriore del mezzo, abbassando la temperatura all'interno del rimorchio ed evitando così che potessero prendere fuoco anche i pannelli per mobili trasportati: da poco prima delle 17, le operazioni sono durate fin oltre le 20. A generare il piccolo incendio, il surriscaldamento dei freni, sottoposti ad un superlavoro nella lunga discesa da Belluno.