Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Blitz della squadra mobile di Venezia: sei persone arrestate e due ricercate

TRAFFICO DI LUCCIOLE UNGHERESI: SGOMINATA BANDA DI SFRUTTATORI

Dieci minuti con ogni cliente, "affitto" da pagare per le altre prostitute


VENEZIA - Dovevano appartarsi per non più di dieci minuti con ogni cliente ed il denaro era poi interamente consegnato agli sfruttatori. Per le lucciole degli altri gruppi che gestiscono la prostituzione sul Terraglio tra Treviso e Venezia esisteva invece una sorta di “affitto”, preteso con minacce anche fisiche: 50 euro da versare all'organizzazione per poter vendere il proprio corpo nelle zone controllate dalla banda. La squadra mobile della Questura di Venezia ha sgominato un gruppo di cittadini ungheresi ed albanesi, composto da sei persone, tutti arrestati per induzione, sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione. Ad essere costrette a vendere il proprio corpo erano soprattutto lucciole ungheresi. Due tra gli indagati sono ancora irreperibili e sono ricercati in tutta Europa. Lgli investigatori hanno accertato anche transazioni di denaro tramite agenzie di money transfer per svariate migliaia di euro.