Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Valdobbiadene: ieri mattina non si era presentato in ufficio, poi la scoperta

MALORE FATALE SULLE SCALE, MUORE IMPIEGATO COMUNALE DI 59 ANNI

Mario Casali era molto conosciuto, a ritrovarlo è stato il fratello


VALDOBBIADENE - Lutto a Valdobbiadene per la morte di Mario Casali, impiegato comunale di 59 anni, morto lunedì all'interno della sua abitazione di via Cal del Mas, nella frazione di Santo Stefano. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, intervenuti sul posto dopo il ritrovamento del corpo da parte del fratello Renato, Mario Casali sarebbe stato colpito da un improvviso malore, forse un attacco epilettico, mentre si trovava sulle scale di casa. Fatale è stata appunto la violenta caduta a terra che non gli avrebbe lasciato scampo. Mario Casali avrebbe dovuto raggiungere in mattinata il luogo di lavoro, gli uffici del Comune in cui lavorava da una decina di anni nell'area ragioneria e tributi. Ad insospettirsi vedendo la sua auto ancora posteggiata di fronte a casa è stato il fratello del 59enne che è entrato in casa ed ha fatto la tragica scoperta. I medici del Suem intervenuti sul posto non hanno potuto far altro che constatare la morte dell'uomo. In via Cal del Mas, oltre ai carabinieri, è giunto anche il sindaco Bernardino Zambon, molto scosso per quanto accaduto.