Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 È DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Quinto, indaga il Corpo Forestale, erano ospiti a Santa Cristina da oltre due anni

LADRI DI TARTARUGHE ALL'OASI DI CERVARA

Due "testudo marginata" trafugate durante il fine settimana


QUINTO - Un furto più che mai insolito quello messo a segno durante lo scorso fine settimana all'Oasi naturalistica di Cervara a Santa Cristina di Quinto: ignoti hanno trafugato, probabilmente durante la notte tra sabato e domenica, due dei tre esemplari di “testudo marginata” presenti nell'area, un maschio ed una femmina. Gli animali, appartenenti ad una specie protetta, erano sistemati all'interno di un recinto di circa 80 metri quadrati e per loro era stata creata un'apposita tana in cui trascorrere il letargo. Le tartarughe erano state abbandonate da ignoti nel luglio del 2011 all'interno dell'orto botanico e da allora erano ospiti e attrazione dei tanti visitatori dell'Oasi, soprattutto bimbi. Il furto è stato scoperto da alcuni operatori, impegnati nel consueto giro d'ispezione delle tane degli animali. Sull'episodio indaga ora il nucleo Cities del Corpo Forestale di Vicenza che dovrà far luce sull'episodio. Proprio la Forestale aveva affidato all'Oasi di Cervara gli animali. Le testudo pesano circa un kg e mezzo ciascuna e sono lunghe circa 40 cm: per trafugarle è stato sufficiente forse infilarle in uno zaino e dileguarsi.