Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Venerdì e sabato fuori città si riuniranno per lavorare agli obiettivi di governo

GIUNTA IN RITIRO: DUE GIORNI NON STOP PER SINDACO E ASSESSORI

Manildo: "Il nostro faro sono e saranno i cittadini e le loro esigenze"


TREVISO – La giunta comunale va in ritiro per una due giorni non stop di confronto tra primo cittadino e assessori. "Nella mia idea di governo della città nessun assessore può lavorare da solo. Sindaco e membri della giunta costituiscono una squadra chiamata a dare risposte unitarie e concrete alla città. Per questo ho chiesto a tutti gli assessori di rinunciare anche alla poche ore libere del weekend e concentrarsi sul lavoro che la città ci chiede di fare".

Queste le parole del sindaco di Treviso Giovanni Manildo che ha invitato tutti gli assessori a una due giorni lontani dalle urgenze quotidiane. Dopo aver disposto il lavoro con gli uffici comunali, da venerdì 30 a sabato 31 agosto il sindaco e gli assessori si riuniranno per lavorare alla nuova idea di città in una località fuori Treviso.

"Dopo una fase di ricognizione dello stato in cui versa la città dopo vent'anni di amministrazione leghista, è venuto il momento di mettere in pratica tutti quegli obiettivi che gli elettori conoscono fin dalla campagna elettorale - dichiara Manildo - Per farlo abbiamo bisogno di condividere e discutere a lungo le idee e i progetti".

Dalla riapertura dei termini per le osservazioni al Pat, al taglio dei costi della macchina comunale, passando per il progetto di progressiva pedonalizzazione del centro storico e di razionalizzazione dei parcheggi, la giunta Manildo ha già avviato in questi primi mesi di mandato gli impegni presi con gli elettori durante la campagna elettorale.

"Il nostro faro sono e resteranno sempre i cittadini, le loro esigenze, la loro necessità di riportare a Treviso la cultura, l'arte, il turismo di un tempo e la voglia di tornare a ricoprire il ruolo di città capoluogo - sottolinea Manildo - un impegno così grande necessità di una squadra solida, in grado di condividere idee e nuovi progetti".

Il sindaco inoltre ha già chiesto al vicesindaco Roberto Grigoletto e a uno degli assessori di garantire la presenza degli amministratori sul territorio facendo la spola dalla località in questione a Treviso.