Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il Ministero firma 25 decreti per la fruizione degli spazi delle sedi distaccate

NUOVA GEOGRAFIA GIUDIZIARIA: MONTEBELLUNA FARÀ DA ARCHIVIO

In Veneto "risparmiata" anche la sede di Dolo, soltanto come deposito


MONTEBELLUNA – (gp) Dal 13 settembre scatta la riforma della geografia giudiziaria. L'accorpamento a Treviso delle sedi distaccate di Conegliano, Montebelluna e Castelfranco Veneto sta creando non pochi grattacapi ai vertici del Palazzo di Giustizia di via Verdi, in termini oggettivi per quanto riguarda gli spazi e in termini logistici sul fronte dei traslochi. Una mano è arrivata direttamente dal Ministero e riguarda proprio il tribunale di Montebelluna, la cui sede per i prossimi 5 anni potrà essere utilizzata come archivio e deposito. Treviso è una delle 25 realtà italiane che usufruirà di questa partenza a rilento della riforma, che di certo aiuta ma non risolve i problemi cronici del tribunale di Treviso, dalla carenza d'organico alla ristrettezza dei fondi. A firmare i 25 decreti di “proroga” è stato il ministro Cancellieri, che ne ha anche previsti altri 20 che permettono di continuare l'esercizio dell'attività giurisdizionale fino all'esaurimento dei giudici civili e penali pendenti. Il Veneto, tra questi, non ne ha incassato nemmeno uno. E dei 25, oltre a Montebelluna, è stata premiata soltanto la richiesta di Venezia che non vedrà chiudere la sede distaccata di Dolo “per il provvisorio deposito dei relativi archivi, dei corpi di reato riguardanti i procedimenti definiti nonché degli arredi e delle attrezzature non utilizzabili presso l’ufficio accorpante”.