Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, l'episodio giovedì pomeriggio a San Zeno, indagano le volanti della polizia

FINTA IMPIEGATA DI BANCA TRUFFA ANZIANA DI DENARO E GIOIELLI

Donna 82enne ingannata con una finta telefonata alla figlia


TREVISO - Si è finta impiegata di banca, addetta alla revisione dei pin dei bancomat, ed ha raggirato una 82enne, residente a San Zeno. L'ennesima truffa ai danni di un'anziana si è consumata nel tardo pomeriggio di giovedì. A metterla a segno una insospettabile donna di circa 50 anni che si è presentata presso l'abitazione dell'82enne ed è riuscita a spillargli un collier d'oro e 500 euro per assicurare il gioiello presso una cassetta di sicurezza dello stesso istituto bancario. L'anziana in un primo momento, fiutando il pericolo, aveva detto alla finta impiegata di voler contattare la figlia per chiederle consiglio sul da farsi. La truffatrice, per ottenere la fiducia dell'82enne, si è fatta dare il numero di telefono della congiunta ed ha simulato una telefonata. Avuto il consenso, solo virtuale, della figlia la finta addetta bancaria ha avuto gioco facile a farsi consegnare denaro ed il collier d'oro. L'anziana scoprirà il raggiro solo qualche ora dopo quando la figlia le rivelerà di non aver ricevuto nessuna telefonata dalla sedicente impiegata bancaria.