Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/246: DAL 2019 IN VIGORE LE NUOVE REGOLE DI GIOCO

Le norme ridotte a 24: ecco le principali novità


TREVISO - Erano trentaquattro le Regole del Golf; erano tante, e soprattutto abbastanza complicate da ricordare, per il neofita che le doveva capire, memorizzare, e poi correttamente applicare.Dal 1° gennaio 2019 sarà in uso una versione rivisitata, principalmente finalizzata ad una...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, l'episodio giovedì pomeriggio a San Zeno, indagano le volanti della polizia

FINTA IMPIEGATA DI BANCA TRUFFA ANZIANA DI DENARO E GIOIELLI

Donna 82enne ingannata con una finta telefonata alla figlia


TREVISO - Si è finta impiegata di banca, addetta alla revisione dei pin dei bancomat, ed ha raggirato una 82enne, residente a San Zeno. L'ennesima truffa ai danni di un'anziana si è consumata nel tardo pomeriggio di giovedì. A metterla a segno una insospettabile donna di circa 50 anni che si è presentata presso l'abitazione dell'82enne ed è riuscita a spillargli un collier d'oro e 500 euro per assicurare il gioiello presso una cassetta di sicurezza dello stesso istituto bancario. L'anziana in un primo momento, fiutando il pericolo, aveva detto alla finta impiegata di voler contattare la figlia per chiederle consiglio sul da farsi. La truffatrice, per ottenere la fiducia dell'82enne, si è fatta dare il numero di telefono della congiunta ed ha simulato una telefonata. Avuto il consenso, solo virtuale, della figlia la finta addetta bancaria ha avuto gioco facile a farsi consegnare denaro ed il collier d'oro. L'anziana scoprirà il raggiro solo qualche ora dopo quando la figlia le rivelerà di non aver ricevuto nessuna telefonata dalla sedicente impiegata bancaria.