Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La Procura ha dato parere positivo alle richieste della difesa: un anno e sei mesi

LEZIONI DI GUIDA A LUCI ROSSE: CUNIAL VERSO IL PATTEGGIAMENTO

L'udienza preliminare fissata a ottobre: ora la parola passa al gup


CASTELCUCCO - (gp) Un anno e sei mesi di reclusione. Sarebbe questa l'entità della pena che Walter Cunial, il 48enne ex istruttore di guida di Castelcucco finito al centro di uno scandalo lo ha portato per 8 giorni agli arresti domiciliari per violenza sessuale nei confronti di due sue allieve che lo hanno denunciato, ha concordato con il sostituto procuratore Gabriella Cama che ha dato parere favorevole al patteggiamento. Ora la parola spetta al gup che a ottobre, nel corso dell'udienza preliminare, sarà chiamato ad accogliere la richiesta presentata dal legale dell'istruttore di guida, l'avvocato Italo Albanese. A spingere la Procura ad accogliere le richieste della difesa il fatto che Cunial ha elargito un risarcimento simbolico alle vittime inviando loro anche una lettera di scuse. Cunial, al termine dell'interrogatorio di garanzia, aveva già ampiamente descritto al giudice la sua versione dei fatti. L'uomo aveva infatti negato l'episodio più grave che gli viene contestato, ovvero il bacio rubato all'appena diciottenne che aveva messo i carabinieri sulle sue tracce, e ridimensionato di molto il secondo episodio, quello della richiesta di un massaggio erotico. Accuse che avevano di fatto spinto il 48enne a licenziarsi come istruttore di guida, e che inizialmente lo avevano anche portato a perdere l'altro posto di lavoro (poi è stato infatti reintegrato) da dipendente comunale addetto alla manutenzione delle opere stradali e come autista dello scuolabus comunale.