Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I carabinieri scoprono cinque squillo nell'appartamento di Bortolon e compagna

GIRO DI LUCCIOLE NELLA CASA DEI RAPINATORI DELLA GIOIELLERIA

Nuova accusa per la coppia: favoreggiamento della prostituzione


CASTELFRANCO VENETO – (gp) Un giro di squillo nell'appartamento di Fernando Bortolon e della compagna 21enne, i due rapinatori della gioielleria Zocco di piazza Giorgione a Castelfranco Veneto. La coppia, dopo un'indagine condotta dai carabinieri di Cittadella, è stata infatti denunciata anche per favoreggiamento della prostituzione. Un nuova accusa che si aggiunge al fasciolo già aperto in Procura a Treviso per il colpo dell'8 agosto scorso, che aveva fruttato 40 mila euro ai due fidanzati e che li aveva fatti finire uno in carcere, l'altra con l'obbligo di dimora nel comune di San Martino di Lupari. E proprio in quella casa ai confini tra le province di Treviso e Padova i carabinieri avrebbero accertato il giro di prostituzione. Stando alle indagini nell'abitazione presa in affitto cinque mesi fa dalla coppia in vicolo Monte Rosa ci sarebbero state due stanze, poste poi sotto sequestro, che venivano adibite a casa d'appuntamenti in cui si prostituivano cinque ragazze ungheresi e albanesi di età compresa tra i 19 e i 30 anni. Al momento del blitz, oltre a una lucciola in compagnia di un cliente, nella casa c'era anche la compagna 21enne di Fernando Bortolon.