Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nessun responsabile per la morte di Marco Parolin, imprenditore edile di 43 anni

CADE DALLE SCALE DEL MUNICIPIO: LA PROCURA ARCHIVIA IL CASO

La tragedia a Borso del Grappa: un tragico e imprevedibile incidente


BORSO DEL GRAPPA – (gp) Un tragico incidente senza nessun responsabile. La magistratura trevigiana ha archiviato il fascicolo aperto sulla morte di Marco Parolin, l'imprenditore edile di 43 anni deceduto dopo quasi tre giorni di agonia (il 4 giugno scorso) per essere precipitato da un'altezza di quasi sei metri mentre si trovava sulle scale del municipio di Borso del Grappa sabato primo giugno. Gli accertamenti disposti dal sostituto procuratore Francesca Torri, che si sono aggiunti alle informazioni raccolte al termine del sopralluogo effettuato nel municipio di Borso del Grappa, hanno escluso una per una tutte le ipotesi investigative, giungendo alla conclusione che quella di un incidente era l'unica possibile. Inizialmente, non essendoci stati testimoni, i punti da chiarire erano diversi, a partire dalla dinamica della tragedia. Il pm non aveva iscritto nessuno nel registro degli indagati né erano state formulate ipotesi di reato. Ad oggi dunque la vicenda si è chiusa con un'archiviazione del caso. Marco Parolin, quel sabato sera, aveva appena assistito al saggio musicale della figlia e mentre stava uscendo dalla sala consiliare è caduto dalla scala a chiocciola precipitando al suolo. L'uomo venne subito soccorso e trasportato d'urgenza all'ospedale di Vicenza ma le sue condizioni di salute, apparse subito disperate, nonostante i tentativi dei medici di salvargli la vita avevano portato al decesso dell'imprenditore edile.