Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nessun responsabile per la morte di Marco Parolin, imprenditore edile di 43 anni

CADE DALLE SCALE DEL MUNICIPIO: LA PROCURA ARCHIVIA IL CASO

La tragedia a Borso del Grappa: un tragico e imprevedibile incidente


BORSO DEL GRAPPA – (gp) Un tragico incidente senza nessun responsabile. La magistratura trevigiana ha archiviato il fascicolo aperto sulla morte di Marco Parolin, l'imprenditore edile di 43 anni deceduto dopo quasi tre giorni di agonia (il 4 giugno scorso) per essere precipitato da un'altezza di quasi sei metri mentre si trovava sulle scale del municipio di Borso del Grappa sabato primo giugno. Gli accertamenti disposti dal sostituto procuratore Francesca Torri, che si sono aggiunti alle informazioni raccolte al termine del sopralluogo effettuato nel municipio di Borso del Grappa, hanno escluso una per una tutte le ipotesi investigative, giungendo alla conclusione che quella di un incidente era l'unica possibile. Inizialmente, non essendoci stati testimoni, i punti da chiarire erano diversi, a partire dalla dinamica della tragedia. Il pm non aveva iscritto nessuno nel registro degli indagati né erano state formulate ipotesi di reato. Ad oggi dunque la vicenda si è chiusa con un'archiviazione del caso. Marco Parolin, quel sabato sera, aveva appena assistito al saggio musicale della figlia e mentre stava uscendo dalla sala consiliare è caduto dalla scala a chiocciola precipitando al suolo. L'uomo venne subito soccorso e trasportato d'urgenza all'ospedale di Vicenza ma le sue condizioni di salute, apparse subito disperate, nonostante i tentativi dei medici di salvargli la vita avevano portato al decesso dell'imprenditore edile.