Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, no alla guerra in Siria: "Non vogliamo voltare il capo da un’altra parte"

SABATO GIORNATA DI DIGIUNO, IL MESSAGGIO DEL VESCOVO

Raccolto da Monsignor Agostino Gardin l'appello di Papa Francesco


TREVISO - "Cari fratelli e sorelle della chiesa di Treviso, siamo rimasti tutti profondamente colpiti dall’appello accorato di papa Francesco che, all’Angelus di domenica scorsa, ha invocato la pace nel mondo, e particolarmente in Siria; ha gridato al mondo, con tutte le sue forze, la richiesta che non vi sia più la guerra.

Noi ci uniamo al suo grido. Non vogliamo voltare il capo da un’altra parte; vogliamo essere dentro la storia, anche questa terribile storia di conflitti, che produce sofferenze senza fine ad una moltitudine immensa di persone, a tanti bambini, a tanti innocenti, a tanti poveri del mondo.

Accogliendo dunque l’appello del Papa, propongo:

- che sabato 7 settembre si pratichi un digiuno, secondo le proprie possibilità, che esprima condivisione con chi soffre;

- che si partecipi, in parte o in tutto, alla preghiera con il Papa in Piazza San Pietro sabato sera dalle 19 alle 24: o seguendola attraverso i mezzi di comunicazione o pregando nelle chiese (per esempio mediante un’adorazione eucaristica), o anche nelle case (ad esempio con il santo Rosario), o dedicando un tempo personale o comunitario alla lettura del Vangelo, o compiendo un atto di carità come segno di attenzione a chi soffre (per esempio visitando una persona malata). Nella nostra diocesi sarà offerta, in particolare, un’occasione di preghiera e adorazione nella chiesa Cattedrale al termine della messa delle ore 18 e fino alle ore 23; l’adorazione si protrarrà, poi, per tutta la notte, nella chiesetta dell’istituto Zanotti.

- che sabato 7 e domenica 8 settembre, durante la celebrazione eucaristica domenicale, si preghi per la pace.

Leviamo dunque anche noi il nostro grido di invocazione. Il Signore ci ascolti e converta i cuori di tutti."

+ Gianfranco Agostino Gardin