Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, no alla guerra in Siria: "Non vogliamo voltare il capo da un’altra parte"

SABATO GIORNATA DI DIGIUNO, IL MESSAGGIO DEL VESCOVO

Raccolto da Monsignor Agostino Gardin l'appello di Papa Francesco


TREVISO - "Cari fratelli e sorelle della chiesa di Treviso, siamo rimasti tutti profondamente colpiti dall’appello accorato di papa Francesco che, all’Angelus di domenica scorsa, ha invocato la pace nel mondo, e particolarmente in Siria; ha gridato al mondo, con tutte le sue forze, la richiesta che non vi sia più la guerra.

Noi ci uniamo al suo grido. Non vogliamo voltare il capo da un’altra parte; vogliamo essere dentro la storia, anche questa terribile storia di conflitti, che produce sofferenze senza fine ad una moltitudine immensa di persone, a tanti bambini, a tanti innocenti, a tanti poveri del mondo.

Accogliendo dunque l’appello del Papa, propongo:

- che sabato 7 settembre si pratichi un digiuno, secondo le proprie possibilità, che esprima condivisione con chi soffre;

- che si partecipi, in parte o in tutto, alla preghiera con il Papa in Piazza San Pietro sabato sera dalle 19 alle 24: o seguendola attraverso i mezzi di comunicazione o pregando nelle chiese (per esempio mediante un’adorazione eucaristica), o anche nelle case (ad esempio con il santo Rosario), o dedicando un tempo personale o comunitario alla lettura del Vangelo, o compiendo un atto di carità come segno di attenzione a chi soffre (per esempio visitando una persona malata). Nella nostra diocesi sarà offerta, in particolare, un’occasione di preghiera e adorazione nella chiesa Cattedrale al termine della messa delle ore 18 e fino alle ore 23; l’adorazione si protrarrà, poi, per tutta la notte, nella chiesetta dell’istituto Zanotti.

- che sabato 7 e domenica 8 settembre, durante la celebrazione eucaristica domenicale, si preghi per la pace.

Leviamo dunque anche noi il nostro grido di invocazione. Il Signore ci ascolti e converta i cuori di tutti."

+ Gianfranco Agostino Gardin