Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

FOTOGALLERY In chiesa, delegazione del Comune e molti ex politici cittadini

L'ADDIO AD ATTILIO GIOMO OLTRE 300 PERSONE AI FUNERALI

Commozione alle esequie dell'ex assessore a Santa Maria Maggiore


TREVISO - Oltre trecento persone si sono ritrovate nella chiesa di Santa Maria Maggiore, questa mattina, per dare l'estremo saluto ad Attilio Giomo. L'ex assessore socialista delle giunte trevigiane degli anni Ottanta, si è tolto la vita, a 79 anni, lo scorso 29 agosto, gettandosi sotto un treno nei pressi del passaggio a livello di San Zeno. Una cerimonia molto sobria: la bara di colore chiaro, con sopra un cuscino di fiori rossi, è stata deposta davanti al presbietrio. Ad accompagnare il gonfalone della città, una delegazione dell'amministrazione comunale, con il vicesindaco Roberto Grigoletto, gli assessori Anna Caterina Cabino e Luciano Franchin e il presidente del Consiglio comunale Franco Rosi. Ma  soprattutto sui banchi hanno preso posto molti ex compagni di partito e protagonisti della politica cittadina dei tempi della Prima Repubblica, che con Giomo avevano condiviso iniziative e battaglie: da Graziano De Biasi a Renzo Vernier, da Valeria Zagolin a Siro Zanella, a Tullio Guadagnini, a Gianni Rasera, Berto Zandegiacomi, l'ex consigliere regionale Lucio Pasqualetto, l'ex direttore della Fondazione Benetton Domunico Luciani. Momenti di grande commozione nel ricordo della figlia Giovanna e dell'ex sindaco di San Biagio, Giorgio Bin. Nell'omelia il sacerdote ha preso spunto dalla passione di famiglia per la pallacanestro, rammentando gli esordi di Attilio nel Miani, gloriosa società nata proprio nella parrocchia, ma ha anche ribadito lo sconforto e la disapprovazione, gia sottolienati dalla figlia stessa, per il gesto con cui Giomo ha deciso di porre fine alla propria esistenza. "Una vita unica per la città di Treviso: persona grintosa burbera ma buona, sapeva farsi voler bene, ha impiegato bene i talenti ricevuti da Dio", ha rimarcato il celebrante, facendo riferimento alla parabola al centro del vangelo letto poco prima. Lasciata la chiesa, la salma di Attilio Giomo si è avviata alla cremazione.


Galleria fotograficaGalleria fotografica