Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Indagini chiuse e richiesta di rinvio a giudizio depositata per un 57enne di Spinea

SOLDI PRESTATI A TASSI D'USURA: IMPRENDITORE VERSO IL PROCESSO

Interessi del 900% a due commercianti di Montebelluna e Portogruaro


MONTEBELLUNA – (gp) Presunto usuraio si avvia verso il processo. Il sostituto procuratore Valeria Sanzari, dopo aver inviato a un 57enne di Spinea l'avviso di chiusura indagini, ha firmato la richiesta di rinvio a giudizio. Ora si attende soltanto che il gip fissi la data dell'udienza preliminare. L'imprenditore edile e proprietario di un magazzino di abbigliamento era stato arrestato dai carabinieri di Montebelluna nel novembre dello scorso anno. Nonostante il parere contrario del pm, l'uomo ottenne gli arresti domiciliari a gennaio. Secondo le indagini il 57enne avrebbe prestato denaro a negozianti di vestiti in difficoltà chiedendone poi la restituzione con tassi esorbitanti, fino al 900%. Due gli imprenditori che sarebbero finiti nel mirino del presunto usuraio: si tratta di un 40enne di Montebelluna, che secondo gli inquirenti sarebbe stato addirittura costretto a cedere la sua attività, e di una 35enne di Portogruaro. A presentare denuncia nei confronti dell'uomo era stato il commerciante trevigiano nell'estate 2012. Da lì era partita l'indagine che aveva portato al provvedimento restrittivo emesso dal gip del tribunale di Venezia. Durante la perquisizione presso l'abitazione dell'uomo erano stati rinvenuti 8mila euro in contanti, marche da bollo e cambiali che avrebbero dovuto essere riscosse per un totale di almeno 90mila euro. Secondo gli investigatori l'uomo avrebbe fatto pressione sulle sue vittime affinchè intestassero le cambiali dei prestiti ad altri parenti. Quello più cospicuo concesso, documentato dalle indagini, ammonterebbe a 15mila euro e la vittima avrebbe dovuto restituirne 21mila.