Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Cimadolmo, tragedia in via Calliselle, sulla morte del 42enne indaga lo Spisal

STAVA RIPARANDO UN CAMION, MECCANICO MUORE SCHIACCIATO

Vittima Paolo Zanella, un contatto elettrico ha messo in moto il mezzo


CIMADOLMO -Stava eseguendo delle riparazioni ad un camion quando, un contatto elettrico ha messo in moto il mezzo che aveva la marcia ingranata e lo ha schiacciato. La tragedia è avvenuta nel pomeriggio, poco dopo le 15.30, a Cimadolmo in via Calliselle, all'interno dell'officina elettrauto "Zanella". A perdere la vita Paolo Zanella, 42enne, contitolare dell'attività con il fratello Lucio, sposato e padre di due figli. L'uomo, secondo quanto hanno ricostruito i carabinieri ed i tecnici Spisal che sono intervenuti sul posto, avrebbe collegato per errore alcuni cavi mentre si trovava proprio sotto un mezzo pesante Fiat. E' stato sufficiente questo contatto elettrico per far partire il mezzo, lasciato per errore con la marcia ingranata. Sul posto sono giunte le ambulanze del Suem118: i medici hanno tentato inutilmente di rianimare la vittima ma per lui purtroppo non c'è stato nulla da fare.