Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Bolzano, fermato dalla polfer per un controllo, ora si trova in carcere

FERMATO CON 1500 PASTIGLIE DI ECSTASY: 23ENNE ARRESTATO

Giovane moglianese stava tornando da Monaco con il "carico" in valigia


BOLZANO - Stava tornando da Monaco, in treno, con un carico ingente di ecstasy: 1500 pastiglie pronte per essere smerciate nella Marca. Il viaggio “di rifornimento” di un 23enne di Mogliano, con alcuni precedenti alle spalle, è terminato a Bolzano dove gli agenti della polizia ferroviaria hanno perquisito la sua valigia, trovando il carico di droga, sia ecstasi che qualche dose di eroina. Per il giovane sono scattate le manette: attualmente si trova rinchiuso nel carcere di Bolzano. L'intento del pusher era quello di rivendere le pastiglie in discoteche e locali delle provincie di Treviso e Venezia.