Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/182: ANCORA DOMINIO USA ALLA SOLHEIM CUP 2017

In Iowa la più importante gara del tour femminile


TREVISO - Solheim Cup 2017: siamo al corrispondente femminile della Ryder Cup, la gara più importante per “l’altra metà del cielo”, che contrappone le più forti atlete europee a quelle americane. Si gioca ogni due anni, alternativamente in Europa e negli Stati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Maria, trevigiana, era stata operata in una clinica privata in provincia di Trento

COMPLICANZE DOPO L'INTERVENTO PER DIMAGRIRE: MUORE A 54 ANNI

Inutile ogni tentativo di salvarla da una perforazione intestinale


TREVISO – (gp) Sognava di dimagrire ma è morta dopo l'intervento che avrebbe dovuto cambiarle la vita. Maria, 54 anni di Treviso, è deceduta in seguito alle complicanze dell'intervento chirurgico a cui si era sottoposta in una clinica privata a Trento. Sul caso si sta già muovendo la Procura trentina dopo l'esposto presentato dai familiari della vittima. Il primo settembre la donna era stata ricoverata e preparata per l'operazione, che si è svolta giovedì scorso, il 5 settembre. Un intervento eseguito già molte volte in quella clinica e finora tutto era sempre andato bene. Ma per Maria, a cui è stato applicato un palloncino nello stomaco per produrre una riduzione del volume gastrico, e di conseguenza del cibo ingerito, è successo l'irreparabile. A operazione praticamente conclusa, il quadro clinico della paziente è precipitato presentando una sospetta perforazione intestinale, poi confermata dall'esame radiologico a cui è stata sottoposta. Dalla clinica privata trentina la donna è stata trasportata d'urgenza al pronto soccorso di Rovereto ma, nonostante i tentativi dei medici di salvarle la vita, la 54enne è decuduta poco dopo l'arrivo in ospedale.