Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/182: ANCORA DOMINIO USA ALLA SOLHEIM CUP 2017

In Iowa la più importante gara del tour femminile


TREVISO - Solheim Cup 2017: siamo al corrispondente femminile della Ryder Cup, la gara più importante per “l’altra metà del cielo”, che contrappone le più forti atlete europee a quelle americane. Si gioca ogni due anni, alternativamente in Europa e negli Stati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Lacrime nella terapia intensiva dell'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo

IL CAMIONISTA EROE INCONTRA LA BIMBA E ABBRACCIA IL PADRE

Ion Purice accompaganto dal suo datore di lavoro Robertino Bonato


PIEVE DI SOLIGO – (gp) Si sono finalmente incontrati e abbracciati nel reparto di Terapia intensiva dell'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, dove la piccola Jihan è ancora ricoverata in gravi condizioni, Abdelhamid Haddach, il papà della bimba, e il camionista eroe Ion Purice, accompagnato dal suo datore di lavoro Robertino Bonato. “Io e Ion abbiamo deciso di andare a trovare Jihan e la sua famiglia e siamo partiti da Rovigo senza dire niente a nessuno, volevamo che fosse una sorpresa - ha spiegato Bonato, titolare della Bierreti trasporti di Porto Viro - È stato bello incontrare il papà e stringergli la mano, dopo tutto il clamore che c'è stato su questa vicenda. Vedere la bambina in quel lettino è stato doloroso e speriamo con tutto il cuore che si svegli”. Ci sono stati attimi di commozione in ospedale a Bergamo: “Piangeva anche Ion, ci siamo abbracciati - racconta Abdelhamid Haddach - ed è stato emozionante. Mi hanno portato un regalo per Jihan e gliel'ho messo accanto al letto. Quando si sveglierà lo aprirà da sola”. Ion al suo arrivo era stato accolto da eroe con il sindaco di Taglio di Po che lo aspettava.