Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

AUDIO - Mercoledì vertice in Prefettura, fino ad allora niente sgombero

MANILDO: "AMAREGGIATO E STUPITO DALL'OCCUPAZIONE"

Ma il dialogo con Ztl continua: il Comune incarica tre "mediatori"


TREVISO - “Amareggiato e stupito”. Con questi sentimenti, per sua stessa ammissione, il sindaco Giovanni Manildo ha accolto l'occupazione dell'ex Telecom da parte degli attivisti di Ztl Wake Up. Il primo cittadino ha sottolineato di aver avuto nei giorni scorsi, insieme all'assessore Luciano Franchin, una riunione di oltre tre ore con i rappresentanti del collettivo: in quell'occasione, l'amministrazione ha ribadito l'impegno a mettere a disposizione dei luoghi di aggregazione per i giovani e, perciò, ha chiesto a Ztl di costituirsi in associazione e di presentare un progetto per partecipare al bando di assegnazione, in via di stesura, secondo una formula attuata in molte altre città d'Italia, ad esempio Vicenza con l'esperienza del “Bocciodromo”. L'unica risposta, ha rimarcato Manildo, è stata quella di un nuovo blitz nello stabile di via Dandolo. “Se in passato quest'atto poteva trovare una legittimazione per evidenziare un problema generale, come la mancanza di spazi – afferma il sindaco -, stavolta non c'è nessuna giustificazione perchè il problema è già fortemente evidente e il Comune vi sta già lavorando”. Di fronte alle numerose richieste da parte di molti altri gruppi ed associazioni, il primo cittadino ha ribadito come il rispetto della legalità sia imprescindibile.

Nonostante questo l'amministrazione continuerà a perseguire la via del dialogo: allo scopo una commissione composta dal vicesindaco Roberto Grigoletto, dall'assessore Anna Caterina Cabino e dal consigliere comunale con delega alle Politiche giovanili, Stefano Pelloni, è stata incaricata di cercare una mediazione con il collettivo. “Abbiamo la pazienza di Giobbe” ha scherzato il sindaco. Quanto allo sgombero, da Ca' Sugana, fanno sapere che si tratta di questione riguardante i privati proprietari dell'edificio (la Tecla, immobiliare del gruppo Telecom) e le forze dell'ordine. Ma non dovrebbero esserci azioni almeno fino a mercoledì, quando è in programma un vertice tra Prefettura, Questura e Comune stesso.

E il consigliere comunale di maggioranza Antonella Tocchetto, che in occasione della precedente occupazione aveva trattato con la proprietà, ripropone la possibilità di un comodato d'uso gratuito ai ragazzi di Ztl in cambio ai lavori di pulizia effettuati negli edifici, almeno finchè il sito, in vendita, non trovi un compratore.