Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Conegliano, sequestrato un kg e mezzo di droga, la droga arrivava da Milano

SPACCIO DI HASHISH TRA TREVISO E PORDENONE, QUATTRO ARRESTATI

In cella due marocchini, a luglio manette a due operai coneglianesi


CONEGLIANO - Vasta operazione antidroga tra le province di Treviso, Pordenone e Venezia, degli agenti del Commissariato di Conegliano che hanno sgominato una vera e propria filiera dello spaccio di hashish. Quattro le persone arrestate dagli agenti, coordinati dal dirigente Claudio Di Paola: due operai 40enni residenti nel coneglianese e senza precedenti penali, finiti in cella nel luglio scorso dopo essere stati trovati con piccoli quantitivi di droga, e due cittadini marocchini, arrestati sabato scorso. Si tratta di un 31enne residente a Prata di Pordenone, Drahim Ziani, e di un 49enne di San Fior, Yahya Azizi. Il primo è considerato il capo, la mente della gang. Era lui, hanno accertato gli investigatori, a recarsi fino a Milano per rifornirsi di droga da smerciare tra la Marca ed il pordenonese. Il connazionale aveva invece l'incarico di occuparsi dello smercio nel coneglianese. Otto le persone denunciate, cinque nordafricani e tre italiani, tutti pusher dell'organizzazione. L'indagine, denominata “Porsche” dal nome inciso sui panetti di droga sequestrati, è stata coordinata dal pubblico ministero Iuri De Biasi. Sequestrati complessivamente un kg e mezzo di hashish per un valore di circa 10mila euro: parte della droga è stata trovata nell'abitazione e nell'auto dei due nordafricani, parte in un terreno agricolo di Colle Umberto che fungeva da deposito di droga per la banda.

Galleria fotograficaGalleria fotografica