Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Conegliano, sequestrato un kg e mezzo di droga, la droga arrivava da Milano

SPACCIO DI HASHISH TRA TREVISO E PORDENONE, QUATTRO ARRESTATI

In cella due marocchini, a luglio manette a due operai coneglianesi


CONEGLIANO - Vasta operazione antidroga tra le province di Treviso, Pordenone e Venezia, degli agenti del Commissariato di Conegliano che hanno sgominato una vera e propria filiera dello spaccio di hashish. Quattro le persone arrestate dagli agenti, coordinati dal dirigente Claudio Di Paola: due operai 40enni residenti nel coneglianese e senza precedenti penali, finiti in cella nel luglio scorso dopo essere stati trovati con piccoli quantitivi di droga, e due cittadini marocchini, arrestati sabato scorso. Si tratta di un 31enne residente a Prata di Pordenone, Drahim Ziani, e di un 49enne di San Fior, Yahya Azizi. Il primo è considerato il capo, la mente della gang. Era lui, hanno accertato gli investigatori, a recarsi fino a Milano per rifornirsi di droga da smerciare tra la Marca ed il pordenonese. Il connazionale aveva invece l'incarico di occuparsi dello smercio nel coneglianese. Otto le persone denunciate, cinque nordafricani e tre italiani, tutti pusher dell'organizzazione. L'indagine, denominata “Porsche” dal nome inciso sui panetti di droga sequestrati, è stata coordinata dal pubblico ministero Iuri De Biasi. Sequestrati complessivamente un kg e mezzo di hashish per un valore di circa 10mila euro: parte della droga è stata trovata nell'abitazione e nell'auto dei due nordafricani, parte in un terreno agricolo di Colle Umberto che fungeva da deposito di droga per la banda.

Galleria fotograficaGalleria fotografica