Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIDEOSERVIZIO Già individuate tre possibili sedi, bando entro tre settimane

CASA COMUNE DELLE ASSOCIAZIONI OGGI VERTICE IN MUNICIPIO

Manildo: "Al tavolo anche Ztl, ma solo se lasciano l'ex Telecom"


TREVISO - Il Comune accelera i tempi sulla creazione di una “casa” per le associazioni giovanili trevigiane. Oggi è in programma il primo incontro con i rappresentanti di alcuni gruppi ed associazioni ed entro due o tre settimane verrà redatto il bando per l'assegnazione: sono già stati individuati alcuni immobili, di proprietà dell'amministrazione comunale, adatti alla bisogna. Alla riunione sono stati invitati anche gli attivisti del collettivo Ztl. Ma solo ad una condizione precisa, sottolinea il sindaco Giovanni Manildo: che pongano fine all'occupazione dell'ex Telecom. La riunioni serviranno per calibrare il bando nel modo più aderente possibile alle esigenze e ai progetti dei futuri utilizzatori e anche per valutare la disponibilità da parte delle associazioni stesse a contribuire economicamente, dal momento che alcuni degli edifici necessitano di lavori per essere agibili. Alla prima seduta parteciperanno Stefano Pelloni, consigliere comunale delegato alle Politiche giovanili, Roberta Galloni e Marco Zabai, della Rete degli studenti, ed altri due consiglieri comunali, Simone Battig e Said Chaibi, il primo in rappresentanza di sei associazioni attive nell'ambito culturale e creativo, il secondo a nome di altri gruppi, tra cui l'Anpi. In seguito potranno aggiungersi anche esponenti di altre organizzazioni.

I ragazzi di Ztl rimarcano di essere pronti a costituirsi in associazione, come richiesto, ma ribadiscono anche di voler rimanere nell'ex Telecom almeno fino alla conclusione del festival promosso in questi giorni. Questa sera è in programma un'assemblea pubblica: i rappresentanti cittadini di Forza Nuova, dopo aver annunciato la volontà di partecipare al confronto, hanno comunicato di aver rinunciato all'idea.

Dalla Prefettura, dopo il vertice con enti locali e forze dell'ordine, tuttavia, spiegano che, pur continuando a cercare una soluzione pacifica, la situazione di illegalità non sarà tollerata a lungo e lo sgombero è inevitabile. Come sottolinea il viceprefetto vicario Pietro Signoriello.



Galleria fotograficaGalleria fotografica