Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/263: IL VICENTINO MIGLIOZZI MIGLIOR AZZURRO AL CHINA OPEN

A Shenzen il finlandese Korhonen si impone al playoff sul francese Hebert


SHENZEN - Sono ben quattro gli azzurri che partecipano al Volvo China Open, evento dell’Asian Tour e dell’European Tour, in programma a Shenzhen, al Tradition at Wolong Valley, di Chengdu in Cina. È Il venticinquesimo anniversario di questo torneo, che significa scadenza molto...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/20: GOLF CLUB CASTELFALFI

Tra le colline del Chianti, il paesaggio fa dimenticare anche le difficoltà tecniche


CASTELFALFI - Si arriva a Castelfalfi, località ignota ai più, percorrendo le luminose colline del Chiantigiano che riservano splendidi scorci. Siamo a Montaione, nei pressi dei borghi di San Gimignano e di Volterra, e Castelfalfi è un piccolo villaggio medievale arroccato...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/262: LA PRIMA VOLTA DEL MASTERS IN ROSA

Sfida tra le migliori 72 dilettanti sul mitico Augusta National


AUGUSTA - Si tratta di un evento storico per il golf femminile: per la prima volta il Masters in rosa.A giocare all’Augusta National, il mitico percorso voluto da Bobby Jones, sono le migliori 72 dilettanti del mondo. Tra loro, quattro azzurre: Virginia Elena Carta, Caterina Don, Alessandra...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIDEO Si discutono i valori, mentre il Comune aggiorna l'elenco degli immobili

CASA DELLE ASSOCIAZIONI AL VIA CON IMPREVISTO POLITICO

Alla prima riunione anche l'organizzazione di destra Free Derry


TREVISO - La “casa comune” delle associazioni prova a gettare le proprie fondamenta. Con un imprevisto politico. Alla prima riunione, indetta dall'amministrazione comunale, si presenta anche un rappresentante del Free Derry, associazione culturale, ritenuta però dagli altri partecipanti molto vicina all'estrema destra. E la cosa crea non pochi imbarazzi negli altri convenuti. Tanto che la delegazione di Ztl decide di non sedersi al tavolo.

Per ora nessun risultato operativo dall'incontro: la discussione si è incentrata sulla necessità di un documento preliminare in cui tutti i gruppi coinvolti nel progetto dichiarino di riconoscersi in una serie di valori condivisi.

Sotto la supervisione del sindaco Giovanni Manildo e dell'assessore Anna Caterina Cabino, oltre a Pelloni e all'esponente di Free Derry, hanno partecipato i consiglieri comunali Said Chaibi e Simone Battig (tra i promotori della fondazione “Spazio Aperto” per gestire un centro comune delle associazioni cittadine), rappresentanti della Rete degli studenti e del cineforum. Nella seconda seduta, in programma lunedì prossimo, dovrebbe essere completata la stesura della “carta costituente”, dopodiché si passerà a raccogliere le adesioni concrete delle associazioni, a definire attività e il numero dei potenziali utenti coinvolti e, su queste basi, a valutare gli immobili disponibili, di cui il Comune sta aggiornando l'elenco.

Gli attivisti del collettivo Ztl, intanto, ribadiscono la volontà di portare a compimento il festival Gram, all'interno dello stabile occupato dell'ex Telecom.


Galleria fotograficaGalleria fotografica