Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

ASCOLTA AUDIO Cinghiali, cervi e caprioli: 400mila euro di danni alle colture

SELVAGGINA IN AUMENTO CACCIATORI IN DIMINUZIONE

Domenica via alla stagione venatoria: 7.930 doppiette nella Marca


TREVISO - Domenica, terza domenica di settembre, si apre la stagione di caccia. Nella Marca sono 7.930 gli appassionati pronti ad imbracciare il fucile, nelle 39 riserve alpine, i 13 ambiti territoriali e le 30 riserve faunistiche private. A fronte di 56 nuove licenze, però, il numero di cacciatori si è ridotto di 200 unità, secondo un trend in atto da anni. E l'età media è avanzata: sei su dieci hanno più di 60 anni. Di contro la selvaggina è in netta espansione: nella Marca sono censiti oltre 4mila caprioli (raddoppiati in dieci anni), più di 3mila cinghiali, più di 2mila cervi, quasi 4.500 lepri. Gli 80 camosci, reintrodotti sul Monte Grappa dieci anni fa, sono ora diventati un branco da oltre 400 esemplari, mentre sulle Prealpi vive anche una comunità di circa 200 mufloni. Una proliferazione addirittura eccessiva, spiega Mirco Lorenzon, assessore provinciale a Caccia, pesca, parchi e agricoltura, che rischia di provocare seri danni alle attività agricolre: quest'anno sono stati riconosciuti danni alle colture per 400mila euro e negli ultimi anni sono quasi 60 gli incidenti stradali a causa di collisioni con animali di grande taglia.
Ai nostri microfoni, l'assessore provinciale a Caccia, pesca, parchi e agricoltura, Mirco Lorenzon.