Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

AUDIO Prosegue il percorso per costituire una casa delle associazioni

LA PANCHINA DI ZTL AI GIARDINETTI RIMOSSA DI PRIMA MATTINA DAL COMUNE

Il sindaco Manildo: "Era irregolare, non poteva essere lasciata lì"


TREVISO - Questa mattina, poco dopo le sette, gli operai del Comune hanno tolto la panchina, installata la sera precedente nei giardinetti di via Roma dagli attivisti di Ztl. Una provocazione simbolica, quella messa in atto dai giovani del collettivo, nel luogo da cui, quasi vent'anni, Giancarlo Gentilini aveva fatto eliminare tutte le sedute, divenute ricettacolo di sfaccendati e spacciatori. Il nuovo manufatto, però, essendo irregolare, spiega il sindaco Giovanni Manildo, non poteva rimanere sul posto e dunque, l'amministrazione ha fatto l'unica azione possibile: la rimozione.

E, alle accuse dello stesso Sceriffo Gentilini, secondo cui l'amministrazione avrebbe dovuto impedire anche il posizionamento della panchina, Manildo replica come non siano permesse, in questo ambito, azioni preventive.

Il primo cittadino, comunque, ribadisce che il percorso per dar vita una “casa comune” delle associazioni giovanili trevigiane prosegue, cercando di coinvolgere anche Ztl. Purchè, come già specificato, vengano rispettate alcune premesse indispensabili: la costituzione in associazione e la presentazione di un progetto sulle attività da svolgere.