Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Vedelago, impiegata 27enne aveva giÓ versato 350 euro, indagine dei carabinieri

ORDINA UNA MINI-MOTO NEL WEB, IMPIEGATA TRUFFATA

Denunciato 20enne varesino: giÓ undici raggiri con questa tecnica


VEDELAGO - Vendeva minimoto attraverso internet e con generalità false: quando il cliente di turno versava i 350 euro pattuiti per l'acquisto, il venditore, manco a dirlo, spariva nel nulla, senza lasciare tracce. Tra le undici persone truffate in tutta Italia con questa tecnica, architettata da un 20enne di Busto Arsizio, c'è anche una impiegata 27enne di Vedelago che ha segnalato il caso ai carabinieri. Il giovane, incastrato dalle indagini dei militari di Vedelago, è stato identificato e denunciato per truffa on line e sostituzione di persona.
Cornuda, dopo la truffa cerca di crearsi un alibi: scoperta. Ha messo a segno la più classica delle truffe on-line, vendendo un'auto e ricevendo un acconto di 200 euro, ma ha poi cercato di crearsi un alibi: si è recata dai carabinieri per denunciare lo smarrimento della carta “Lottomaticard” dove erano stati accreditati i soldi frutto del raggiro. Il maldestro tentativo di farla franca di una 41enne, residente in provincia di Padova, è naufragato miseramente. I militari della stazione di Crocetta del Montello, ricevuta la denuncia della vittima della truffa, hanno accertato che era stata stata proprio lei l'autrice. La donna dovrà così rispondere non solo di truffa ma anche di falso ideologico e simulazione di reato.