Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Vedelago, impiegata 27enne aveva già versato 350 euro, indagine dei carabinieri

ORDINA UNA MINI-MOTO NEL WEB, IMPIEGATA TRUFFATA

Denunciato 20enne varesino: già undici raggiri con questa tecnica


VEDELAGO - Vendeva minimoto attraverso internet e con generalità false: quando il cliente di turno versava i 350 euro pattuiti per l'acquisto, il venditore, manco a dirlo, spariva nel nulla, senza lasciare tracce. Tra le undici persone truffate in tutta Italia con questa tecnica, architettata da un 20enne di Busto Arsizio, c'è anche una impiegata 27enne di Vedelago che ha segnalato il caso ai carabinieri. Il giovane, incastrato dalle indagini dei militari di Vedelago, è stato identificato e denunciato per truffa on line e sostituzione di persona.
Cornuda, dopo la truffa cerca di crearsi un alibi: scoperta. Ha messo a segno la più classica delle truffe on-line, vendendo un'auto e ricevendo un acconto di 200 euro, ma ha poi cercato di crearsi un alibi: si è recata dai carabinieri per denunciare lo smarrimento della carta “Lottomaticard” dove erano stati accreditati i soldi frutto del raggiro. Il maldestro tentativo di farla franca di una 41enne, residente in provincia di Padova, è naufragato miseramente. I militari della stazione di Crocetta del Montello, ricevuta la denuncia della vittima della truffa, hanno accertato che era stata stata proprio lei l'autrice. La donna dovrà così rispondere non solo di truffa ma anche di falso ideologico e simulazione di reato.