Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'intervista a Francesca Dotto, soprano trevigiano nel ruolo protagonista

LUCREZIA BORGIA, PRIMA ASSOLUTA PER IL PUBBLICO PADOVANO

L'opera di Donizzetti apre la stagione del Teatro Verdi


PADOVA - Oh! Potess'io far tanto che il passato non fosse, e in un cor solo destare un senso di pietà che invano in mia grandezza all'universo io chiedo!, questo il testo tratto dal recitativo accompagnato che introduce la prima romanza di Lucrezia Borgia che, secondo il regista Giulio Ciabatti, scolpisce il personaggio di Lucrezia, una figura che sfugge la sua biografia.

La figlia di un papa che avvelena e uccide, per sbaglio, anche il proprio figlio: trama certo non facile per le rigide maglie della censura quella di Lucrezia Borgia, dramma di Victor Hugo (rappresentato con successo il 2 febbraio 1833 a Parigi) diventato un’opera di Gaetano Donizetti su libretto di Felice Romani. Nel capolavoro di Donizetti sarà amante, moglie e madre, ma in realtà è una donna sola, complice e vittima del nome che portava e degli avvenimenti della sua epoca.

 

In un prologo e due atti, “Lucrezia Borgia” andrà in scena al Teatro Verdi di Padova venerdì 20 settembre 2013, ore 20.45, con replica domenica 22 settembre 2013, ore 16.00.

L’opera sarà interpretata da un cast di giovani talenti. Due le cantanti al debutto: il soprano trevigiano Francesca Dotto, nel ruolo di Lucrezia Borgia, e il mezzosoprano Teresa Iervolino, nel ruolo di Maffio Orsini. Il tenore Paolo Fanale interpreterà Gennaro, il basso Mirco Palazzi vestirà i panni del Duca di Ferrara Alfonso I d’Este. Completano il cast: Vittorio Zambon (Jeppo Liverotto), Wiliam Corrò (Don Apostolo Gazella), Gabriele Nani (Ascanio Petrucci), Orfeo Zanetti (Oloferno Vitellozzo), Andrea Zaupa (Gubetta), Matteo Mezzaro (Rustighello), Massimiliano Catellani (Astolfo).

 

Il Coro Città di Padova, istruito dal maestro Dino Zambello, e l’Orchestra di Padova e del Veneto, compagine già ospite della passata Stagione Lirica padovana, saranno diretti da Tiziano Severini, maestro concertatore e direttore di grande esperienza, ospite di prestigiosi festival, con all’attivo produzioni teatrali di livello internazionale e collaborazioni con interpreti del calibro di Luciano Pavarotti, Raina Kabaivanska, Mirella Freni, Nicolai Ghiaurov, Roberto Alagna. La regia sarà affidata al triestino Giulio Ciabatti. Apprezzato autore della regia dell’Elisir d’amore di

Donizetti, andato in scena a Padova nell’ambito di “Lirica sotto le stelle”, Ciabatti vanta importanti collaborazioni con cantanti di fama e prestigio internazionale. L’idea scenografica sarà di Roberta Volpe, i costumi di Lorena Marin, le luci di Bruno Ciulli.

 

Il cartellone della Stagione Lirica di Padova 2013 presenta altri due titoli di grande

richiamo: venerdì 18 ottobre 2013, ore 20.45, e domenica 20 ottobre 2013, ore

16.00, Rigoletto di Giuseppe Verdi, omaggio al musicista di Busseto nel bicentenario della nascita, coproduzione tra i Teatri di Padova e Bassano del Grappa (VI), con la regia di Stefano Poda; lunedì 23 dicembre 2013, ore 20.45 (con replica venerdì 27 dicembre 2013, ore 16.00) Tosca di Giacomo Puccini, coproduzione Li.Ve., tra i Teatri di Padova, Bassano del Grappa (VI) e Rovigo, con la regia di Hugo de Ana.