Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

ASCOLTA AUDIO un complice marocchino ha poi tentato di rivendere il bottino

DOMESTICA RUBA LA COLLEZIONE DI MONETE DEL DATORE DI LAVORO

Denunciata romena 40enne, vittima del furto un 80enne trevigiano


TREVISO - Lei aveva il compito di rubare una preziosa collezione di monete antiche custodita all'interno dell'abitazione di un 80enne presso cui lavorava come donna delle pulizia. Lui doveva invece tentare di rivendere il bottino. Era questo il piano architettato da una domestica romena di 40 anni e di un operaio marocchino 30enne che ospita la donna presso la sua abitazione. L'obiettivo era ricavare qualche migliaio di euro dal furto e poi spartirsi il bottino ma la loro macchinazione è fallita. I due sono stati entrambi denunciati dalla polizia: il nordafricano per ricettazione, la domestica per furto aggravato. Le volanti della polizia hanno potuto contare sulla preziosa collaborazione del titolare del negozio di numismatica "Erpini" di Borgo Mazzini: è qui che il 30enne ha cercato di rivendere il bottino. Il negoziante, insospettito dal fatto che sul certificato di garanzia delle monete comparisse un nome diverso da quello dello straniero, ha subito contattato la polizia. Gli agenti, dopo aver interrogato l'operaio, si sono recati presso l'abitazione dell'80enne: l'anziano, prima dell'inaspettata visita della polizia non si era reso conto di essere stato derubato. Ad incastrare definitivamente la domestica dell'uomo sono state le ammissioni del marocchino. "E' stata lei a darmele -ha confessato- ogni tanto la ospito a casa mia e per ricambiare mi ha consegnato questa monete".