Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Due sudamericani di 20 anni rinviati a giudizio per violenza sessuale di gruppo

STUPRATA DALL'EX FIDANZATO E DAL SUO MIGLIORE AMICO: A PROCESSO

Vittima una 16enne di Valdobbiadene: "Drogata e poi violentata"


VALDOBBIADENE – (gp) Rinviati a giudizio i due 20enni di origini sudamericane imputati di violenza sessuale di gruppo ai danni di un 16enne di Valdobbiadene. Il gup Umberto Donà, dopo l'esito dell'incidente probatorio in cui era stata sentita la vittima la quale, pur cadendo in contraddizione su alcune circostanze, aveva di fatto confermato le accuse mosse contro l'ex fidanzato e il suo migliore amico, ha rigettato la richiesta della difesa di sottoporre la vittima a una perizia psicologica per decretarne l'attendibilità e spedito i due giovani a processo. Stando alle contestazioni della Procura di Treviso la giovane, il 9 giugno 2012, sarebbe andata a casa di quello che era stato il suo ex fidanzato. I due avrebbero fumato uno spinello (circostanza che agli atti non emerge per mancanza di prove) e lei, frastornata, avrebbe ceduto alle richieste del giovane. Prima semplici baci ma lui avrebbe voluto di più. La 16enne avrebbe tentato di ribellarsi ma sarebbe stato tutto inutile: sarebbe stata bloccata, afferrata per i polsi, spogliata completamente e violentata dal ragazzo. Sarebbe stato a rapporto già consumato che in camera si sarebbe presentato il migliore amico del 20enne. Insieme avrebbero poi ancora una volta della ragazzina che sarebbe riuscita a fuggire in bagno inviando sms alle amiche raccontando quello che stava avvenendo. Una volta a casa, avrebbe raccontato tutto ai genitori che l'avrebbero poi portata dai carabinieri per sporgere denuncia. I test clinici, eseguiti all'ospedale di Montebelluna, confermarono che la giovane aveva avuto un rapporto sessuale, non riscontrando però segni evidenti di violenza. Per la Procura il reato è stato commesso, e ora i due sudamericani andranno davanti ai giudici a novembre.