Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso: con la precedente amministrazione solo 32 richieste di accertamento

CA' SUGANA E AGENZIA DELLE ENTRATE: CACCIA AI "FURBETTI"

Una delibera di giunta intensifica la collaborazione già esistente


TREVISO - Si intensifica la collaborazione tra l’Agenzia delle Entrate e il Comune di Treviso. In base al nuovo protocollo d’intesa in materia di contrasto all’evasione fiscale infatti non sarà più solo l’Agenzia a poter richiedere informazioni all’ente territoriale, ma il rapporto sarà bidirezionale. La precedente amministrazione aveva sottoscritto in data 20 marzo 2013 una convenzione con l’Agenzia elle Entrate, ma con la stessa delibera ne aveva anche pesantemente limitato l’efficacia. Tanto che dall’agosto 2012 ad oggi gli uffici comunali sono stati interessato solo da 32 richieste da parte dell’Agenzia. “Ora in base alla nuova delibera, ciascun ufficio potrà direttamente segnalare all’Agenzia tutte quelle informazioni di cui dovesse venire in possesso nella sua attività ordinaria, utili a consentire successivi controlli fiscali”, dichiara l’assessore al bilancio Alessandra Gazzola.  Inoltre, come previsto dal D.L. 138/2011 agli enti locali che segnalano al fisco i casi sospetti, in caso di accertamenti positivi, lo Stato riconosce, fino al 2014, la totalità dei tributi statali riscossi. “Pensiamo di utilizzare i soldi che verranno recuperati tramite questa collaborazione per il sostegno delle politiche sociali e a favore delle persone che hanno perso il lavoro – dichiara il sindaco di Treviso Giovanni Manildo – La riteniamo infatti una questione di giustizia sociale” .