Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'assalto alll'Unicredit di Camal˛, poi blitz a Treviso in una tabaccheria e gastronomia

DOPO IL COLPO IN BANCA ALTRE TRE RAPINE TENTATE, 35ENNE IN CELLA

Marta Costa, pregiudicata di SandonÓ, arrestata ieri sera dalla polizia


TREVISO - Dopo la rapina alla filiale Unicredit di Camalò di Povegliano, messa segno poco dopo le 12.30 di mercoledì, è scappata in autobus verso Treviso, raggiungendo la stazione. Poteva fuggire, scappare ma ha invece atteso le 19.30 per tentare altri due colpi, entrambi falliti: il primo alla tabaccheria di via Roma, il secondo in una gastronomia di via Tomaso Da Modena. Ad essere fatale a Marta Costa, 35enne di Sandonà ora in carcere alla Giudecca, è stato il quarto colpo tentato nel suo "pomeriggio di follia": la donna, armata di coltello da cucina, stava minacciando con un coltello una coppia di 35enni nei pressi del supermercato Pam ma è stata disarmata e bloccata dagli agenti delle volanti della polizia. In mattinata è stato convalidato l'arresto della 35enne: da quanto verificato dagli investigatori, raccolte le testimonianze delle vittime degli assalti, non c'è nessun dubbio che tutti i colpi siano da attribuire proprio a questa "rapinatrice seriale". Nella borsa della donna ritrovati circa 35 euro ed alcuni assegni, parte del misero bottino ottenuto all'Unicredit e vari biglietti dell'autobus utilizzati per il viaggio tra Camalò ed il centro di Treviso. La donna, con problemi di tossicodipendenza, appariva in forte stato di agitazione e alterazione: prima dell'arresto la 35enne è stata trasportata presso il reparto di psichiatria del Ca' Foncello.

Galleria fotograficaGalleria fotografica