Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 È DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Cda della banca a Treviso, il presidente Costa: "Segnali di ripresa"

EXPORT IN CRESCITA, MA TREVISO IN RITARDO SUI MERCATI EMERGENTI

Studio di Cassa di risparmio del Veneto: "Puntare su Cina e Usa"


TREVISO - Continua ad essere l'export l'unico traino per le imprese trevigiana in tempo di crisi. Lo conferma anche uno studio di Cassa di risparmio del Veneto dedicato proprio all'economia della Marca.

Secondo l'analisi, Treviso è ben posizionata sui mercati esteri, con una propensione a esportare che nel 2012 è stata pari al 42%, tra le più elevate in Italia. Tuttavia, la sua presenza nelle aree a più alto potenziale è ancora relativamente contenuta ed, in particolare, proprio Cina e Stati Uniti sono i paesi con le maggiori opportunità di crescita. Negli ultimi anni, poi le aziende di Treviso hanno incontrato crescenti difficoltà sui mercati esteri. L'export della provincia, infatti, dopo il crollo del 2009 e il parziale recupero del biennio 2010-2011, è di nuovo tornato a scendere nel 2012, soprattutto a causa delle difficoltà incontrate sul mercato europeo. Il gap rispetto ai livelli di export del 2008 resta ampio e pari al 7,2%, ma si sta assottigliando. Primi segnali di inversione di tendenza sembrano emergere dagli ultimi dati di commercio estero: nel primo semestre del 2013 l’export trevigiano è tornato a crescere (+2,7% contro il meno 0,6% dell’Italia), grazie soprattutto alla spinta degli Stati Uniti e della meccanica. Un’evoluzione particolarmente positiva si è registrata anche in Canada, Turchia , Giappone e Cina e nel settore agro-alimentare.

I dati sono stati presentati durante un incontro con alcune aziende della zona, in occasione del consiglio di amministrazione itinerante di Cassa di risparmio del Veneto: la banca infatti ha concluso proprio a Treviso, ospite di Uninudustria a Palazzo Giacomelli, il suo tour di cda nelle varie provincie in cui l'istituto opera. Nel trevigiano la Cassa di Risparmio del Veneto è presente con 68 sportelli, 1,4 miliardi di raccolta diretta e 3 miliardi di impieghi. Il presidente Giovanni Costa si è detto ottimista sua una rapida inversione di tendenza del ciclo economico.