Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Successi di giornata per Lanza, Gallerani, Bartolini e Horvat

GIORNALISTI GOLFISTI DI SCENA IN TOSCANA

Nuova tappa nella splendida cornice del Royal Golf La Bagnaia


TREVISO - Di grande interesse, la tappa AIGG in Toscana. Su interessamento di Fulvio Golob, che tutto può, per la finale del challenge siamo stati ospiti a “La Bagnaia”. E’ un grande Campo, immerso tra le colline senesi, che merita una narrazione. Ho avuto l’opportunità di conoscere e conversare con la proprietaria, e da lei conoscerne la storia. <<Era un sogno che coltivavo da quando ero giovane>>, dice la signora Marisa Monti Riffeser, titolare della catena Monrifhotel, e Presidente del C d A Poligrafici. <<Ho pazientato vent’anni per riuscire ad ottenere tutti i permessi necessari per organizzare questo resort ed il campo da golf. Ho speso 100 milioni di euro perché sia così, ho sopportato tanto, ma non ho dato una lira per ungere. Come vede, ora è finalmente terminato, almeno nell’essenziale, ma è tardi ormai per me per goderlo. Mi farebbe piacere sentire il suo parere, dopo che ci avrà giocato>>.

Disegno di Robert Trent Jones Jr, il Royal Golf La Bagnaia, un Par 71 di 6.101 metri, è perfettamente inserito in un intrecciato di 12 colline nell’attraente campagna toscana, ed è frequentato soprattutto dagli stranieri. E’ appena un anno che sono state completate le seconde 9 buche, che richiamano un contesto americano, mentre le prime 9, che ben si armonizzano con la morfologia del terreno, si orientano all’Highlands scozzese. Si può definire un Campo molto bello ma difficile, pieno di insidie, adatto a qualsiasi importante competizione internazionale. I green, enormi, sono velocissimi, e con micro pendenze che rendono difficile la lettura della linea del putt; il rough è composto dal nativo, ed è molto meglio evitarlo; il fairwai è di un’erba bellissima, come pure il pre-rough, tagliato a sorreggerti la pallina; i bunker, posizionati strategicamente, sono di sabbia finissima; il silenzio è presente ed ovattato. La superficie, esposta al sole nella sua interezza, potrebbe tranquillamente contenerne 36 di buche, ma di proposito sono state limitate a 18, per godere appieno la bellezza dolce delle colline senesi. I lunghi trasferimenti tra le buche consigliano l’uso del cart: i vialetti da percorrere sono tutti perfettamente lastricati e bordati di travertino. La proprietà, che possiede 1.200 ettari abbraccianti i tre Comuni, ne ha dedicato 120 al Golf, e, dalla maestosa club house risultante dal recupero di due antichi casali ristrutturati conservando l’autentico stile toscano, se ne può godere il fascino. Nel compiere il percorso, non si può non osservare i particolari che denotano la competenza di Sandro Maistrello, direttore del Golf, che la proprietà ha avuto la fortuna di avere con se.

La gara si è giocata con un tempo magnifico, e ha visto vincitori:

In 1^ categoria Marco Lanza - Golf Brianza con 39 punti

In 2^ Michele Gallerani - (Golf Parma) con 37

Nel lordo Dario Bartolini - (Castello Tolcinasco) con 31

Per gli amici Leonardo Horvat - (Ugolino) con 37

Molti i premi distribuiti da Giusi Lantos per conto dello sponsor Diavolina, ed ottima la cena di specialità senesi.

Il mio score le ha vissuto tutte, le difficoltà incontrate, ma il ricordo della giornata in quel contesto di classe non lo dimenticherò facilmente.

Paolo Pilla


Galleria fotograficaGalleria fotografica