Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La polizia l'ha fermato mentre stava entrando nel Traforo del Monte Bianco

RICERCATO TREVIGIANO BLOCCATO ALLA FRONTIERA CON LA FRANCIA

L'uomo, nato nella Marca, è apolide: a suo carico molti reati


AOSTA - Con ogni probabilità stava cercando di raggiungere la Francia per far perdere le proprie tracce. Un uomo è stato bloccato dalla polizia di frontiera all'ingresso del tunnel del Traforo del Monte Bianco, poco prima del confine con il paese transalpino: T. M., nato a Treviso 26 anni fa, anche se risulta apolide, privo cioè della cittadinanza di qualsiasi stato, era ricercato dalle forze dell'ordine. Al contrario del suo passaporto, infatti, la sua fedina penale è assai corposa: sul suo capo pendeva un'ordinanza di custodia cautelare, emessa dalla Procura della Repubblica di Roma, per una lunga lista di reati, dalla guida senza patente o con patente revocata, alla sostituzione di persona, alla ricettazione, al furto, all'immigrazione clandestina, fino allo spaccio di sostanze stupefacenti. Illeciti che avrebbe commesso anche in Veneto.