Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/182: ANCORA DOMINIO USA ALLA SOLHEIM CUP 2017

In Iowa la più importante gara del tour femminile


TREVISO - Solheim Cup 2017: siamo al corrispondente femminile della Ryder Cup, la gara più importante per “l’altra metà del cielo”, che contrappone le più forti atlete europee a quelle americane. Si gioca ogni due anni, alternativamente in Europa e negli Stati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Treviso, ha aggredito il suo compagno di classe, un 16enne marocchino

PRENDE A COLPI DI CHIAVE INGLESE IL "BULLO" CHE LO TORMENTAVA

"Non ne potevo più": studente 14enne denunciato dalla polizia


TREVISO - Stanco di essere minacciato, deriso e maltrattato da un suo compagno di classe, un marocchino di meno di 16 anni, ha deciso di farsi giustizia da solo: ha dato appuntamento al "bullo" fuori da scuola e poi lo ha colpito violentemente alla testa con una pesante chiave inglese che aveva preso a casa e poi sistemata nel suo zainetto. Alla madre aveva detto che l'arnese sarebbe servito per il laboratorio; i suoi intenti erano però altri. L'episodio è avvenuto venerdì scorso all'esterno di una scuola superiore di Treviso, al termine delle lezioni: ad avvertire la polizia è stata la vicepreside dell'istituto. Autore di questo gesto è stato un 14enne trevigiano che sarà denunciato alla Procura per i minori di Venezia per lesioni aggravate e porto di oggetti atti ad offendere. L'aggressore che ha provocato allo straniero lesioni al capo guaribili in 10 giorni ed un trauma cranico, ha deciso di denunciare a sua volta il magrebino. Per sostenere le proprie ragioni lo studente ha infatti consegnato agli agenti della squadra mobile, impegnati in questa indagine, una sorta di memoria difensiva, controfirmata da tre compagni di classe, in cui ha raccontato delle angherie subite dall'inizio dell'anno scolastico. Per ora l'istituto frequentato dai due studenti non ha ancora preso provvedimenti disciplinari ma per entrambi si profila una sospensione.

Galleria fotograficaGalleria fotografica