Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Arrestato un kosovaro 45enne di Asolo per lesioni aggravate dall'uso di un'arma

"NON STARE CON LA MAROCCHINA": FIGLIO AGGREDITO A COLTELLATE

Vittima un 20enne e la sua fidanzata che sta aspettando un bambino


ASOLO – (gp) Non poteva sopportare che suo figlio avesse una storia d'amore con una ragazza marocchina. Così, armato di un grosso coltello da cucina, lo ha aggredito. E' finito in carcere per le accuse di lesioni aggravate dall'uso di un'arma un 45enne kosovaro residente ad Asolo ed è stato processato per direttissima. La vicenda ha inizio otto mesi fa, quando il ventenne decide di andarsene di casa per andare ad abitare con la sua ragazza, una coetanea marocchina dalla quale sta aspettando un figlio. Una relazione mai andata giù al padre di lui, motivo per cui i rapporti tra loro sono stati troncati di netto. Il kosovaro 45enne avrebbe scoperto, dopo qualche ricerca, dov'era andato a vivere il figlio. Lunedì pomeriggio ha deciso di andare a risolvere la questione, con un coltello in mano. Giunto nell'abitazione di Onè di Fonte è scoppiato il litigio sfociato poi in aggressione. Ad avere la peggio è stato il giovane, ferito a una mano con una prognosi di 5 giorni. Nel frattempo la ragazza marocchina aveva avvertito il 112 che giunto sul posto ha stretto le manette ai polsi dell'uomo il quale, ai militari, ha riferito che non poteva sopportare quella relazione. Nessun problema religioso, visto che entrambi sono musulmani, ma di provenienza.