Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Rinviato a giudizio per omicidio colposo Roberto Schiavon, 29enne di Carbonera

SCHIANTO A PREGANZIOL: IN AULA PER LA MORTE DI AMEDEO VIVIANI

La vittima, triestina di nascita, era uno dei più affermati raider italiani


CARBONERA – (gp) Rinviato a giudizio per omicidio colposo per la morte di Amedeo Viviani, il 27enne rider triestino che viaggiava accanto a lui nella Ford Fiesta uscita di strada lungo il Terraglio a Preganziol all'alba del 24 giugno 2012. Questo quanto stabilito dal gup Gioacchino Termini nei confronti di Roberto Schiavon, il 29enne di Carbonera che quel giorno si trovava alla guida dell'auto finita contro il ponticello d'ingresso in cemento di una villa al civico 287, un chilometro fuori dell'abitato di Preganziol, poco distante dal centro congressi Crystal e dall'incrocio con via Baratta Nuova. Uno schianto tremendo che non lasciò scampo ad Amedeo Viviani, deceduto sul colpo.Triestino di nascita, il 27enne da alcuni anni risiedeva a Treviso, dove aveva frequentato il corso di laurea in design industriale e dove lavorava come grafico, con esperienze anche nel gruppo Benetton. Durante l'inverno, però, molto tempo era dedicato alla sua passione: maestro di snowboard, era uno degli atleti italiani di punta nella specialità freestyle (salti ed evoluzioni sulle rampe). Nel sinistro anche Roberto Schiavon aveva riportato gravi traumi, ma fu salvato dal tempestivo intervento del Suem 118 e dalle successive cure dei medici del Ca' Foncello dopo il ricovero. A causare lo schianto con ogni probabilità un colpo di sonno del 27enne, risultato negativo ai test per verificare l'assunzione di alcol o droghe.