Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

In programma anche una carta d'intenti per sancire il miglioramento dei trasporti

TAVOLO ANTISMOG: PANEVIN A RISCHIO

A Palazzo Rinaldi 14 sindaci e 3 membri delle Province (TV-PD-VE)


TREVISO - Un’ordinanza condivisa da tutti i comuni contermini, dalla stessa Provincia di Treviso, con la possibilità che le stesse decisioni vengano adottate anche dalle province di Padova e Venezia. E poi una carta di intenti che sancisca il miglioramento del trasporto pubblico, con l’adozione per esempio di veicoli elettrici e il raggiungimento degli obiettivi fissati. Infine la necessità di sensibilizzare i cittadini spingendo all’adozione di buone pratiche comuni. E’ quanto emerge dal tavolo antismog che si è tenuto questo pomeriggio a Palazzo Rinaldi tra i quattordici Comuni partecipanti (Carbonera, Casale sul Sile, Casier, Maserada sul Piave, Morgano, Paese, Ponzano Veneto, Preganziol, Quinto di Treviso, Roncade, San Biagio, Silea, Villorba, Zero Branco)e i tre rappresentanti delle province di Treviso, Padova e Venezia. “E’ emersa la volontà comune di affrontare il tema dello smog attraverso delle azioni condivise tra le amministrazioni, ma anche a un livello superiore, vale a dire tra Province - dichiara il vicesindaco Roberto Grigoletto – iniziamo a stendere il testo dell’ordinanza che riceverà il contributo di tutte le amministrazioni coinvolte. La bozza sarà pronta entro la settimana. Poi sarà la volte delle modifiche”. Tra le proposte anche la regolamentazione dei “Pan e Vin”, tradizione irrinunciabile, che ogni anno però, nelle prime settimane di gennaio, contribuisce ad aumentare i livelli di inquinamento: “L’idea è di riportare il “pan e vin” a una tradizione che sia anche sinonimo di aggregazione sociale – dichiara il vicesindaco – con l’adozione di un regolamento che stabilisca il numero di fuochi possibili e la loro altezza. I dati dell’Arpav infatti testimoniano come, proprio in quelle settimane i livelli di inquinamento siano più elevati. Non si tratta dunque di cancellare la tradizione, che va invece salvaguardata, ma di limitare il numero dei falò privati che, specie in alcune zone, sono molto frequenti”.