Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIDEONOTIZIA Sculture esposte in vie e piazze, anche nei quartieri

CON SIMON BENETTON, TREVISO DIVENTA MUSEO DIFFUSO

Franchin: "Occasione per ripensare la collocazione delle statue in cittą"


TREVISO - Le sculture di Simon Benetton invadono la città trasformandola in un museo diffuso e all'aria aperta. Dodici opere monumentali sono stata posizionate in altrettanti punti di Treviso per una rassegna dedicata al maestro trevigiano in occasione del suo ottantesimo compleanno. Finora di Benetton erano state esposte sculture singole in varie circostanze, ma non era mai stata organizzata una mostra articolata. Ora è stato un itinerario nel cuore di Treviso, da piazza Duomo a Varco Manzoni, dalla piazza dell'Umanesimo Latino ai Buranelli, allo spazio antistante la biblioteca civica, ma che tocca anche quartieri diversi dal centro, come Santa Maria del Rovere o San Liberale.

Ma la mostra, spiega l'assessore alla Cultura Luciano Franchin, è anche lo spunto per ripensare alla collocazione delle statue in città. La rassegna, promossa dal Comune in collaborazione con Arte in Fiera Dolomiti, evento della fiera di Longarone, curato da Franco Fonzo, verrà inaugurata il 5 ottobre per concludersi il 30 gennaio.

Ma, terminata l'esposizione “en plein air”, è in progetto un'ulteriore mostra su Simon Benetton, al museo di Santa Caterina, dedicata ai suoi disegni e alla genesi creativa delle sue sculture.


Galleria fotograficaGalleria fotografica