Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIDEONOTIZIA Sculture esposte in vie e piazze, anche nei quartieri

CON SIMON BENETTON, TREVISO DIVENTA MUSEO DIFFUSO

Franchin: "Occasione per ripensare la collocazione delle statue in città"


TREVISO - Le sculture di Simon Benetton invadono la città trasformandola in un museo diffuso e all'aria aperta. Dodici opere monumentali sono stata posizionate in altrettanti punti di Treviso per una rassegna dedicata al maestro trevigiano in occasione del suo ottantesimo compleanno. Finora di Benetton erano state esposte sculture singole in varie circostanze, ma non era mai stata organizzata una mostra articolata. Ora è stato un itinerario nel cuore di Treviso, da piazza Duomo a Varco Manzoni, dalla piazza dell'Umanesimo Latino ai Buranelli, allo spazio antistante la biblioteca civica, ma che tocca anche quartieri diversi dal centro, come Santa Maria del Rovere o San Liberale.

Ma la mostra, spiega l'assessore alla Cultura Luciano Franchin, è anche lo spunto per ripensare alla collocazione delle statue in città. La rassegna, promossa dal Comune in collaborazione con Arte in Fiera Dolomiti, evento della fiera di Longarone, curato da Franco Fonzo, verrà inaugurata il 5 ottobre per concludersi il 30 gennaio.

Ma, terminata l'esposizione “en plein air”, è in progetto un'ulteriore mostra su Simon Benetton, al museo di Santa Caterina, dedicata ai suoi disegni e alla genesi creativa delle sue sculture.


Galleria fotograficaGalleria fotografica