Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIDEO: Sequestrati 2,2 kg di droga e 12mila euro, in casa quattro minori

SPACCIO DI HASHISH: IN CELLA MARITO, MOGLIE E DUE COGNATI

Scoperta a Ciano dalla squadra mobile una "centrale dello spaccio"


CROCETTA DEL MONTELLO - Una casa colonica nella zona di Ciano, una frazione di Crocetta, era il crocevia dello spaccio della zona del Montello: questo quanto hanno scoperto gli uomini della squadra mobile di Treviso nel corso di un blitz effettuato nella giornata di giovedì. Coinvolto un intero nucleo famigliare di cittadini marocchini. Sono quattro le persone che sono state arrestate e portate nelle carceri di Treviso e Venezia: Said Ed Dairi, 34 anni, la moglie coetanea Halima Saoud ed i suoi fratelli Omar e Moahmad di 27 e 31 anni. Vivevano nell'abitazione anche una sorella e la nonna della 34enne e quattro bimbi, figli della coppia e di uno dei fratelli. Sequestrati dagli agenti 2 etti di hashish che erano nascosti nella stanza da letto di Said Ed Dairi; altri 2 kg di sostanza sono stati rinvenuti dissoterrati all'interno di una baracca, poco distante dall'abitazione. Fondamentale è stato in questo caso l'ausilio del nucleo cinofilo di Torreglia. Sequestrati nell'operazione anche 12mila euro in contanti e documentazione che proverebbe l'invio di oltre 30mila euro in contanti verso il Marocco, probabile frutto dello spaccio. Particolarmente concitate le fasi del blitz. La 34enne ha accolto gli agenti con urla in arabo, avvertendo il marito che si trovava al piano superiore di quanto stava accadendo: l'uomo è riuscito così a scagliare dalla finestra della sua stanza un pacco di hashish che è finito nel vicino canale della Vittoria. Per tutelare ed accudire i quattro minorenni sono state risparmiate dall'arresto sia la nonna di 71 anni che la zia, una 40enne che è stata comunque denunciata a piede libero per resistenza a pubblico ufficiale e spaccio di sostanze stupefacenti.

Galleria fotograficaGalleria fotografica