Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/194: IN SUDAFRICA IL PENULTIMO ATTO DELL'EUROPEAN TOUR

Vittoria per l'indolo di casa Brendan Grace


Dopo il Turkish Open, giocato ad Antalya la scorsa settimana e conquistato da Justin Rose, siamo ora al Gary Player GC di Sun City (par 72) in Sudafrica, dove, dal 9 al 12 novembre, si disputa il Nedbank Golf Challenge penultimo atto dell’European Tour, e settimo degli otto eventi delle Rolex...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/193: IN OMAN SI CONCLUDE LA CORSA DEL CHALLENGE

In palio la "carta" per l'European Tour


MUSCAT - Ricordiamo brevemente cos’è il Challenge, chiamato un tempo Satellite. È un Tour organizzato dal PGA European Tour, con la serie di tornei di golf professionali. È finalizzato allo sviluppo e alla promozione degli atleti al Tour europeo, che si classificano in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/192: JUSTIN ROSE, RIMONTA VINCENTE IN CINA

Il Wgc di Shanghai si decide solo nel giro finale


SHANGHAI - Sul percorso dello Sheshan International GC (par 72), a Shanghai, dal 26 al 29 ottobre, si è giocato il quarto e ultimo torneo stagionale, del World Golf Championship, il mini circuito mondiale, a cui sono stati ammessi appena 78 concorrenti, solo i grandi. Com’è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Svuotata la cassa centrale e le slot ma i banditi puntavano dritti alla cassaforte

TERRORE A PAESE: RAPINATA NELLA NOTTE LA SALA SCOMMESSE ALL IN

Dipendente 21enne aggredita e per mezz'ora in balia di due banditi


PAESE - Rapina, poco dopo l'una e trenta della scorsa notte, alla sala scommesse “All In” di via Marconi a Paese. Tre banditi, travisati con passamontagna, guanti e tute da lavoro, hanno atteso che una dipendente che aveva appena terminato di fare le pulizia uscisse da una porta secondaria del locale per bloccarla e stringerle una mano alla bocca, impedendole di dare l'allarme. Un agguato in piena regola. I malviventi, coltelli alla mano, hanno costretto la giovane, una ragazza straniera di 21 anni, a condurli all'interno della sala scommesse. In due l'hanno seguita all'interno, un terzo si è appostato sulla porta principale per fare “da palo”: per quasi mezz'ora i due sono rimasti all'interno della sala con lei, ben sapendo che a quell'ora difficilmente sarebbero stati disturbati. I ladri hanno svuotato, con tutta calma e sotto gli occhi terrorizzati della giovane, la cassa centrale ed alcune slot machine per un bottino complessivo che supera i 15mila euro. Ma l'obiettivo era quasi certamente un altro. I due malviventi infatti, non sazi del bottino già ingente, si sono fatti indicare dalla ragazza dove fosse la cassaforte della sala scommesse. I ladri hanno tentato inutilmente di forzarla con alcuni coltelli ed hanno ripiegato su alcune cassette di sicurezza (bottino ancora da quantificare). A mettere fine all'incubo della 21enne è stata una residente che ha notato, affacciandosi dal terrazzo (aveva sentito, a quanto pare, dei rumori sospetti), l'uomo che faceva da palo: questi ha dato l'allarme ai due complici ed insieme si sono dileguati, probabilmente a bordo di un'auto posteggiata poco distante. Sul posto sono immediatamente intervenute le volanti della polizia ed i carabinieri di Paese che ora indagano sull'episodio.

Galleria fotograficaGalleria fotografica