Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La guardia della De' Longhi, 17 punti contro Udine, racconta le sue sensazioni

DOPO IL DEBUTTO DI TVB PRANDIN CONFESSA: "ERAVAMO EMOZIONATI"

"Non credevo arrivasse tanta gente, ci ha aiutato nei momenti duri"


TREVISO - Un bell'esordio, quello della De' Longhi domenica contro Udine nel campionato di Dnb: vittoria su Udine 59-52, tanto entusiasmo, personaggi illustri in tribuna. Ciò che importava di più, il risultato, è arrivato, e questo fa guardare al futuro con maggiore fiducia. Così racconta la serata dell'esordio Roberto Prandin, un ex dei friulani che con i suoi 17 punti è stato il cannoniere della partita. "Un po’ d’emozione non è mancata: naturale, era l’esordio in un ambiente che ancora non conosciamo a fondo. Magari ci sono stati momenti non di grandissima pallacanestro, però portarla a casa in questa maniera probabilmente ci è servito di più. E non dimentichiamo che Udine, con noi, Montichiari e qualche altra se la giocherà fino in fondo. Noi domenica saremo proprio a Montichiari, direi niente male come inizio di stagione. Siamo ancora in rodaggio, me compreso: ho fallito troppi tiri aperti, idem Gatto e Maestrello. E’ che davvero dobbiamo conoscere bene il Palacicogna ma non possiamo nemmeno essere in forma già oggi, meglio esserlo a maggio. In quanto al tifo, ero dubbioso, non credevo arrivasse tanta gente: ci ha aiutato nei momenti difficili."