Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIDEOSERVIZIO Indagato per appropriazione indebita anche Massimo Schiavon

NORTH EAST, SIGILLI AL TESORO DI COMPIANO: 400 AUTO E 70 BARCHE

Il patron del gruppo atteso giovedì in procura per l'interrogatorio


TREVISO – (gp) Scoperto il tesoro di Compiano. La Guardia di Finanza, su ordine della Procura di Treviso, ha messo sotto sequestro probatorio 400 veicoli (tra auto, moto e bici da corsa), 4 capannoni e ben 70 barche nella disponibilità del gruppo Compiano e presumibilmente frutto del buco milionario riscontrato nel caveau della North East Services di Silea. Il procuratore capo di Treviso Michele Dalla Costa ha reso noti alcuni sviluppi dell'indagine: 40 i milioni spariti (e si tratta di ammanchi reali e non di errore contabile), due le persone indagate, ovvero Luigi Compiano e Massimo Schiavon, rispettivamente presidente e responsabile delle sale conta della Nes, e il cambio di rubricazione del reato passato da furto ad appropriazione indebita aggravata. Dalle carte emerge che delle 10 sale conta perquisite in tutto il nord Italia dagli uomini delle Fiamme Gialle, soltanto in quella di Silea si sono verificate le irregolarità che hanno poi portato a scoprire il buco milionario, che sembra destinato ad allargarsi con il passare dei giorni visto che le denunce (già sei quelle presentate) potrebbero aumentare. Di certo c'è che il meccanismo utilizzato per svuotare il caveau, come affermato dal procuratore Dalla Costa, è andato avanti per anni. Il prossimo passo delle indagini riguarda l'interrogatorio di Luigi Compiano, che avverrà molto probabilmente giovedì mattina. Massimo Schiavon invece è già stato sentito dal pm Massimo de Bortoli nei giorni scorsi. Interrogatorio il cui contenuto è stato al momento secretato. C'è da dire inoltre che Filippo Silvestri, il responsabile della sicurezza della Nes la cui abitazione è stata perquisita, non solo non è indagato ma, come ribadito dagli inquirenti, è del tutto estraneo alla vicenda e con il buco milionario non c'entra nulla.


Galleria fotograficaGalleria fotografica