Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il 12 agosto 2012 lo schianto contro lo scooter della 14enne di Maserada

PATTEGGIA UN ANNO E DUE MESI PER LA MORTE DI CHIARA MARCHETTO

Sotto accusa per omicidio colposo il 30enne di Varago Walter Zaffalon


MASERADA - (gp) Comparso davanti al gup Gioacchino Termini per rispondere del reato di omicidio colposo, Walter Zaffalon, 30enne di Varago, ha patteggiato un anno e due mesi di reclusione, pena sospesa. Il giovane centauro era finito alla sbarra in seguito all'incidente stradale in cui perse la vita la 14enne di Maserada Chiara Marchetto, falciata in scooter dalla Honda condotta dall'imputato in via Pino da Zara a Carbonera, lungo la provinciale 92 il 12 agosto dello scorso anno. Stando alla Procura di Treviso, in base agli accertamenti tecnici sulla dinamica e ai racconti dei testimoni del sinistro, Walter Zaffalon aveva appena superato una corriera de La Marca quando si trovò di fronte la giovanissima, che stava facendo pratica assieme al padre per conseguire il patentino per guidare un ciclomotore. La ragazzina stava svoltando a sinistra da via Valier. Una manovra risultata esatta stando all'accusa, anche se inizialmente si ipotizzava un concorso di colpa. Da una prima ricostruzione pareva si trattasse si un'omessa precedenza commessa dalla vittima, ma la velocità con cui viaggiava il 30enne, oltre ad aver sorpassato la corriera in prossimità di un incrocio, era troppo elevata.