Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/182: ANCORA DOMINIO USA ALLA SOLHEIM CUP 2017

In Iowa la più importante gara del tour femminile


TREVISO - Solheim Cup 2017: siamo al corrispondente femminile della Ryder Cup, la gara più importante per “l’altra metà del cielo”, che contrappone le più forti atlete europee a quelle americane. Si gioca ogni due anni, alternativamente in Europa e negli Stati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Capannoni, auto e barche, se venduti tutti all'asta, non arriverebbero a 40 milioni

SCANDALO NES: TUTTI I BENI SOTTO SEQUESTRO NON COPRONO IL BUCO

Il procuratore Dalla Costa: "I morti purtroppo li conteremo alla fine"


TREVISO – (gp) Lo scandalo North East Services, che ha portato all'iscrizione nel registro degli indagati per appropriazione indebita aggravata del presidente Luigi Compiano e del responsabile delle sale conta Massimo Schiavon, riserverà ancora delle sorprese. A cominciare dal buco di 40 milioni di euro che, stando a quanto presumono gli inquirenti, si allargherà quasi certamente non appena verranno terminati i conteggi e tutti coloro che hanno depositato denaro nel caveau di via Belvedere a Silea andranno a battere cassa. “I morti purtroppo li conteremo alla fine” ha dichiarato il procuratore capo di Treviso Michele Dalla Costa, che ha pure sottolineato come il sequestro probatorio dei 4 capannoni della Compiano, dei 400 veicoli e delle 70 barche a disposizione della società con ogni probabilità non riuscirà a coprire gli ammanchi. Nel senso che nel caso in cui i beni venissero messi all'asta e si riuscisse a venderli tutti, dal primo all'ultimo, la cifra ottenuta tenderebbe comunque a essere minore rispetto ai 40 milioni attuali di buco. Nel frattempo le indagini continuano, in attesa che Luigi Compiano venga interrogato dal pm Massimo De Bortoli. Incontro che dovrebbe avvenire giovedì mattina ma che probabilmente slitterà. Massimo Schiavon, sentito dal pm lo scorso venerdì, ha già dichiarato al magistrato di non aver mai preso denaro dal caveau della Nes, riversando di fatto le possibili colpe su Luigi Compiano. Di certo c'è che i soldi sono usciti dal caveau in cui soltanto i due manager avevano accesso e che gli ingressi di denaro sono videoregistrati e archiviati: tutte le operazioni di conta nelle sale della Nes venivano infatti riprese a tutela sia della società che prendeva in deposito i soldi sia a garanzia di coloro che li versavano.



Notizie collegateNOTIZIE COLLEGATE Notizie collegate
07/10/2013 - North East, sigilli al tesoro di
Compiano: 400 auto e 70 barche