Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Altri reperti nel fossato di via Oderdan: il Comune finanzia gli scavi

SOTTO LA PATINA DI SPORCO, SPUNTANO AFFRESCHI DEL '300

La scoperta a Palazzo dei Trecento durante la pulizia delle volte


TREVISO - Erano nascosti da una coltre nera di smog, ma grazie alle operazioni di manutenzione e restauro di Palazzo dei Trecento sono tornati alla luce. Si tratta di porzioni di affreschi, forse risalenti al 1300, che vengono restituite così alla città grazie alla pulizia dell’infradosso delle volte dello storico palazzo cittadino. In base a quanto riferito dai tecnici incaricati di eseguire i lavori, gli affreschi negli anni erano stati ricoperti dallo smog e dagli intonaci utlizzati nella ricostruzione della struttura nel dopoguerra.

“Non è la prima occasione che la città riscopre bene storici e artistici di alto livello– dichiara l’assessore ai Lavori pubblici, Ofelio Michielan - sono certo che in altre aree di Treviso esistano ancora dei reperti che aspettano solo di tornare alla luce”. Come per esempio le rovine che gli operatori comunali hanno trovato ripulendo il fossato esterno di via Oberdan, dove potrebbero i resti di un vecchio mulino o di un antico monastero. “In accordo con la Soprintendenza per i Beni storici e artistici abbiamo deciso di finanziare gli interventi di scavo di via Oberdan– dichiara Michielan – poi, con il contributo di alcuni sponsor, vorremmo esporli in maniera permanente al pubblico”.