Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Col San Martino, sequestrate sei banconote da 20 euro a casa del nordafricano

DENARO FALSO, ALLERTA DEI CARABINIERI: OCCHIO AI TAROCCHI

Pusher smerciava droga ma anche carta moneta contraffatta


COL SAN MARTINO - In casa, oltre a 15 grammi di marijuana e 67 di hashish, nascondeva anche sei banconote da 20 euro false. Questo quanto hanno trovato i carabinieri della stazione di Col San Martino all'interno dell'abitazione di un giovane pusher magrebino, residente nella zona. A portare i militari alla perquisizione a casa dello spacciatore era stato un controllo effettuato venerdì sera nei confronti di un tossicodipente che era stato pizzicato con alcuni grammi di marijuana e due banconote da 20 euro false. I numeri di serie della carta moneta risulteranno essere gli stessi delle banconote trovate a casa del pusher. I carabinieri hanno accertato che il nordafricano aveva dato il denaro falso al cliente come resto per la dose appena acquistata. Nella zona sarebbero numerose le banconote false smerciate dallo straniero: una di queste, con lo stesso numero di serie, è stata consegnata ai carabinieri di Valdobbiadene da un barista: si era reso conto che si trattava di un falso solo al momento del deposito in banca dell'incasso. L'esercente ha raccontato ai militari di aver ricevuto la banconote da due uomini di mezza età che si esprimevano in dialetto napoletano. Si tratta effettivamente di banconote di pregevole fattura e pertanto si invita la popolazione a fare attenzione allorquando si ricevono delle banconote, informando immediatamente l’Arma dei carabinieri.