Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il gup ha accolto la richiesta di patteggiamento dell'avv. Italo Albanese

LEZIONI DI GUIDA A LUCI ROSSE: DICIOTTO MESI A WALTER CUNIAL

Il 48enne era accusato di violenza sessuale ai danni di due allieve


CASTELCUCCO – (gp) Un anno e sei mesi di reclusione. Questa l'entità della pena che Walter Cunial, il 48enne ex istruttore di guida di Castelcucco finito al centro di uno scandalo lo ha portato per 8 giorni agli arresti domiciliari per violenza sessuale nei confronti di due sue allieve che lo hanno denunciato, ha patteggiato di fronte al gup Silvio Maras dopo aver raggiunto l'accordo con il sostituto procuratore Gabriella Cama, che aveva dato parere favorevole al patteggiamento. A spingere la Procura ad accogliere le richieste della difesa, rappresentata dall'avvocato Italo Albanese, il fatto che Cunial ha elargito un risarcimento simbolico alle vittime inviando loro anche una lettera di scuse. Cunial, al termine dell'interrogatorio di garanzia, aveva già ampiamente descritto al giudice la sua versione dei fatti. L'uomo aveva infatti negato l'episodio più grave che gli viene contestato, ovvero il bacio rubato all'appena diciottenne che aveva messo i carabinieri sulle sue tracce, e ridimensionato di molto il secondo episodio, quello della richiesta di un massaggio erotico. Accuse che avevano di fatto spinto il 48enne a licenziarsi come istruttore di guida, e che inizialmente lo avevano anche portato a perdere l'altro posto di lavoro (poi è stato infatti reintegrato) da dipendente comunale addetto alla manutenzione delle opere stradali e come autista dello scuolabus comunale.